22 settembre 2016 | 16:41

Instagram taglia il traguardo dei 500mila inserzionisti presenti sulla piattaforma. Il 50% degli iscritti segue almeno un brand, spiega il social, e il 75% dopo aver visto un post naviga sul sito di riferimento o fa un acquisto

Instagram taglia il traguardo dei 500mila inserzionisti attivi mensilmente sulla piattaforma. “Le imprese sono sempre state un elemento importante per la community”, spiega il social sul suo blog, specificando come il numero sia più che raddoppiato nel giro di sei mesi, comprendendo realtà di ogni tipo e dimensione. 

Dai beni di largo consumo, all’e-commerce, passando per vendita al dettaglio, intrattenimento e tecnologia, per citare le aree più gettonate, “Instagram è il luogo dove le persone possono trasformare le loro passioni in acquisto”, sottolinea ancora la piattaforma, sciolinando una serie di dati sui suoi iscritti, a cominciare dal fatto che il 50% di questi segua almeno un business, mentre il 60% dichiara di essere venuto a conoscenza di un prodotto o servizio proprio navigando tra i post. E ancora il 75% degli instagrammer, dopo essere stato ispirato da un post visto sulla piattaforma, si muove andando su un sito web, facendo una ricerca, un acquisto, o dicendolo a un amico.

James Quarles, VP of Monetization di Instagram

“Da quando abbiamo lanciato le ads sulla piattaforma a livello globale lo scorso settembre, sono state effettuate 1 miliardo di azioni in relazione agli annunci Instagram”, segnala il social, con il 70% delle campagne che ha generato risultati per quanto riguarda la conversione a siti web o al download di app su mobile, contribuendo anche a un aumento del 2% nelle vendite offline.

“Stiamo dimostrando che Instagram è un luogo dove l’ispirazione porta ad azioni significative per le imprese, permettendo loro di trovare nuovi clienti ed aumentare le proprie vendite”, il commento di James Quarles, VP of Monetization di Instagram.