27 settembre 2016 | 17:07

Altro che Domenica Inps, sarà uno show frizzante, dice Pippo Baudo, io sono l’unico over 80. E poi nella prima puntata saranno tutte donne, io l’unico maschione

Ottant’anni e non sentirli: “Cosa rispondo a chi dice “ancora Pippo Baudo?” Che di nuovo in televisione c’e’ tanto, i miei colleghi sono tutti giovanissimi: Conti, Amadeus, Giletti, Frizzi sono ragazzi. Io sono l’unico over 80. Eravamo quattro: Corrado, Mike Bongiorno, Enzo Tortora ed io. Io sono sopravvissuto, fatemi vivere”. E’ un Pippo Baudo visibilmente soddisfatto quello che stamattina, negli studi di Radio Rai in via Asiago, ha presentato la nuova edizione di ‘Domenica in’, che lo vede tornare alla conduzione di un programma dopo diverso tempo: “Solo da noi c’e’ questa voglia di seppellire. Seppelliteli quando non hanno piu’ voglia di fare e non sanno piu’ divertire” ha aggiunto. Dal 2 ottobre in uno studio rivisitato sulla base di quello degli anni ’80, Baudo intratterra’ il pubblico della domenica per un’ora e quaranta, lo spazio compreso tra ‘L’Arena’ di Massimo Giletti (allungata) e ‘L’eredita”. Lo fara’, affiancato da Chiara Francini (“Ho lanciato tanti talenti ex novo ma stavolta ho puntato sull’usato sicuro. Chiara sara’ sicuramente all’altezza, ha portato anche tante idee” assicura), occupandosi di musica, cinema, teatro. Si parte, domenica, con Paola Cortellesi e Micaela Ramazzotti per il nuovo film di Cristina Comencini, ‘Qualcosa di nuovo’; con Eleonora Giorgi, che parlera’ del suo libro ‘Nei panni di un’altra’ con la musica di Lucio Dalla a fare da contrappunto; con Fiorella Mannoia per il momento musicale: “Nella prima puntata saranno tutte donne, io saro’ l’unico maschione” scherza Baudo. Che, poi, ammette: “Ostento sicurezza ma anche io ho i miei dubbi e le mie insicurezze. Spero che il pubblico accetti quello che gli proporremo”.

 

Nella prima puntata non manchera’ un omaggio a Corrado, conduttore delle prime tre edizioni di ‘Domenica in’: “Con lui avevo un rapporto bellissimo, faro’ un ricordo personale – anticipa Baudo – Racconteremo anche quando lascio’ ‘Domenica in’ in polemica”. Sul suo ritorno in tv, il conduttore ammette: “Non me lo aspettavo di tornare in tv con una rubrica cosi’ lunga. Quando il direttore di Raiuno Andrea Fabiano me lo ha proposto, non l’ho nemmeno fatto finire di parlare e ho detto subito ‘si’, la faccio’”. A proposito del loro incontro, Fabiano ricorda di avere incontrato Baudo una prima volta pochi giorni dopo la sua nomina e di averlo rivisto il giorno del suo ottantottesimo compleanno per la proposta di ‘Domenica in’: “E’ un programma importante nella storia del Paese, quest’anno vogliamo rilanciarlo, proponendo al pubblico una domenica pomeriggio godibile e con contenuti di spessore”. Dunque, con Baudo, “che ha una grinta e una maniacalita’ che non si incontra facilmente in chi fa il nostro mestiere”. Sugli ascolti nessuno si sbilancia: “Sono fiducioso, avremo delle belle sorprese” azzarda Fabiano con Baudo che scherza: “Allora mi dai piu’ soldi per ogni punto di share in piu’!”. Ogni puntata sara’ aperta da una sigla differente ma sempre dedicata alla domenica, cantata da Manuela Zero. Si parte con ‘Domenica e’ sempre domenica’. (ITALPRESS).