Snapchat studia lo sbarco a Wall Street per il prossimo marzo. Secondo il Wsj la società sarebbe al lavoro su Ipo da 25 miliardi di dollari

Snapchat è pronta a sbarcare a Wall Street. Secondo fonti riportate dal Wall Street Journal, la società che controlla l’app dei messaggi usa e getta starebbe lavorando ad un Ipo che potrebbe portare il suo valore ad almeno 25 miliardi di dollari. L’obiettivo di Snap Inc, questo il nome della società che ha sede in Venice, California, punterebbe a chiudere l’operazione entro il prossimo marzo.

Se dovesse portare in porto il piano sarebbe la più grande azienda a sbarcare a Wall Street dal 2014, da quando fece il suo ingresso al New York Stock Exchange il titolo della cinese Alibaba, valutata al debutto 168 miliardi di dollari. Snap – sottolinea il Wall Street Journal – sarebbe inoltre la prima di un nutrito gruppo di piccole ma ben valutate società a sperimentare le acque di Wall Street.

Attualmente il valore di Snap è fissato sui 17,8 miliardi di dollari. Quest’anno le entrate attese sono tra i 250 e i 350 milioni di dollari, e le previsioni parlano di almeno 1 miliardo di dollari per il 2017. Nel 2015 le entrate erano di appena 60 milioni di dollari.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rai, Usigrai scrive a Fico, Casellati e Vigilanza: con riproposizione di Foa per la presidenza attenzione a rischi illegittimità

M5S attacca Odg: non serve. Abolizione già sul tavolo del governo. Replica Fnsi: ritorsioni non fermeranno la stampa

Rai: il 26 settembre alle 13 audizione per Foa in Vigilanza. Alle 19.30 il voto della commissione