Editoria, New media

07 ottobre 2016 | 17:11

Altro che video! I giovani americani quando si informano online preferiscono leggere le news piuttosto che guardarle. I dati del Pew Research (INFOGRAFICA)

Ultimamente sono in molti gli editori che hanno deciso di puntare sui video per arricchire i contenuti dei loro siti. In realtà una gran parte della loro potenziale audience continua a scegliere la lettura. A certificarlo una recente analisi del Pew Research, secondo la quale, quando si tratta di news, negli Usa i giovani adulti prediligono le parole alle immagini. Mentre il 46% degli americani preferisce guardare una notizia piuttosto che leggerla (35%), la percentuale si abbassa al 38% nella fascia d’età compresa tra i 18 e i 29 anni. Al contrario il 42% dichiara di preferire i testi, e solo il 19% dichiara di preferire l’ascolto.

La situazione si ribalta passando tra i più grandi, con più della metà degli adulti di età compresa tra i 50 e i 64 anni e degli over 65 che preferisce guardare le news (rispettivamente per il 52 e il 58%), mentre meno del 30%, precisamente il 29 e il 27%, sceglie i testi.

Dati e numeri che non possono che far riflettere gli editori. Ma del resto, sottolinea NiemanLab, già da qualche tempo il Reuters Institute for the study of Journalism ha evidenziato come il fiorire di news video sia stato dettato più dalla tecnologia, dalle piattaforme e dagli editori stessi, piuttosto che da un reale interesse dei consumatori.