17 ottobre 2016 | 14:28

Attraverso la Rai l’Italia può raccontare se stessa, dice Monica Maggioni. E’ tra gli strumenti più validi per diffondere nel mondo la nostra cultura e la nostra lingua

Per la promozione della lingua italiana all’estero “la Rai c’è e ci sarà”. Ad affermarlo la presidente Monica Maggioni, intervenendo in apertura degli Stati Generali della Lingua Italiana in corso a Firenze nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Citando la fiction ‘I Medici’, presentata proprio a Palazzo Vecchio la scorsa settimana al via dal 18 ottobre su Rai1, come uno dei prodotti in grado di “portare la cultura italiana all’estero”, Maggioni ha ricordato che l’app Raiplay, che consente di vedere i canali Rai su smartphone e tablet, per il 10% è scaricata proprio all’estero.

Monica Maggioni, presidente Rai (Foto: Olycom)

“Il web potrebbe essere un veicolo straordinario per la diffusione della lingua italiana, anche gestito dalla Rai”, ha spiegato secondo quanto spiega la Rai. “Il grosso investimento sul digitale che stiamo facendo in Italia dovrebbe essere fatto specularmente anche nella nostra promozione all’estero: è evidente che è lì oggi dove si può iniziare a instaurare un dialogo coi giovani che sempre meno ci vengono a cercare sulla televisione”.

“La Rai già oggi è uno degli strumenti più validi per diffondere la nostra cultura, e con la quale milioni di persone imparano l’italiano in giro per il mondo, basti pensare a cosa è stata nell’area del Maghreb, nell’area balcanica, negli Usa”, ha continuato. “Lo è stata per anni e lo può esser ancora di più oggi, ha la grande possibilità di raccontare l’Italia attraverso la sua lingua, di raccontarne bellezza e potenzialità, e di essere strumento dell’Italia per raccontare se stessa”, ha concluso, citando come esempi le fiction “che stiamo facendo e che avranno diffusione globale”.