Mercato

20 ottobre 2016 | 15:53

Arriva in libreria la decima edizione del ‘Cucchiaio d’Argento’, con nuovi contenuti, nuova grafica e sezioni didattiche con consigli per i meno esperti ai fornelli

Il ‘Cucchiaio d’Argento’, lo storico libro di cucina targato Editoriale Domus, arriva in libreria con la sua decima edizione. A distanza di 66 anni dalla sua nascita, nel 1950, dopo nove edizioni pubblicate, oltre due milioni di copie vendute in Italia, altrettante nel resto del mondo e ben dodici traduzioni all’estero, la nuova edizione, frutto di una revisione approfondita – a cura di Giovanna Camozzi, si presenta con nuovi contenuti, nuovi formati e una nuova grafica.

Il libro, spiega la nota stampa, è più grande rispetto ai precedenti volumi grazie all’adozione del formato 18×27, con una copertina curata dal designer Leonardo Sonnoli. Sua la creazione del nuovo carattere che rappresenta sulla cover la tradizionale posata simbolo di abbondanza, benessere e fortuna (dal detto inglese di buon augurio “born with a silver spoon in one’s mouth” ovvero nato con un cucchiaio d’argento in bocca). Un ‘Cucchiaio’ scritto a parole e graficamente utilizzato come accento, con uno sfondo per il quale sono stati abbandonati i toni del bianco e del grigio in favore di un rosso più deciso.

La copertina della decima edizione del ‘Cucchiaio d’Argento’

Tra le oltre 2.100 ricette, ciascuna delle quali è stata completamente revisionata nelle dosi, nei metodi e tempi di cottura, nella scelta degli ingredienti, negli abbinamenti dei vini, ne figurano 600 ricette inedite. Le ricette sono suddivise in 16 capitoli tematici – per un totale di oltre 1.300 pagine – ordinati secondo l’ordine di portata in tavola di un classico menù italiano. Ad essi si aggiungono poi il capitolo dedicato ai piatti unici e quello delle conserve homemade.

Ulteriore distanza rispetto alle precedenti edizioni, dedicate come si leggeva nell’introduzione del 1950 a una lettrice che avesse “la conoscenza dei principi base dell’arte culinaria” il nuovo Cucchiaio vuole coinvolgere anche il lettore meno esperto ai fornelli, con l’introduzione di nuove sezioni didattiche: da quella che spiega come allestire intelligentemente la cucina, a quella che consiglia quali attrezzature acquistare, fino alle nozioni di base su cotture, preparazioni e l’organizzazione della spesa.

Novità è la presenza dell’indice tassonomico (in aggiunta al tradizionale indice alfabetico) che suggerisce quali piatti poter preparare con ciascun ingrediente ricercato. Ogni piatto può così essere individuato anche cercando l’alimento che si ha a portata di mano in frigorifero o in dispensa. Contiene ben 3.500 voci.

Per quanto riguarda la veste grafica, entrano in gioco le palette di colori – una per ogni capitolo – per rendere più immediato l’orientamento del lettore e la ricerca dei testi. L’impaginazione è poi studiata per rendere la lettura più semplice e gradevole come del resto la presenza di box e spazi di approfondimento a lato di ogni pagina, con consigli, curiosità e contenuti speciali come gli abbinamenti dei vini. Oltre 300 le immagini, il doppio rispetto all’ultima edizione, a cui sia aggiungono altrettante illustrazioni a colori che accompagnano le ricette.