Anzaldi beatifica Mentana. “Ha vinto ancor prima di andare in onda resuscitando il faccia a faccia e seppellendo il talk show”, dice su FB: “intanto sono evidenti i risultati della Rai zeppa di super dirigenti strapagati, costose strutture elefantiache, plotoni di capistruttura”

“Prima ancora di andare in onda, Enrico Mentana ha già vinto. Ha resuscitato il faccia a faccia, di cui in Tv si erano perse le tracce, e ha ulteriormente sepolto una certa idea perdente di talk show. Ha aperto un dibattito preventivo sul confronto Renzi-De Mita di stasera su La7 ed è finito sulle prime pagine dei  giornali”. Lo scrive sul suo profilo Facebook il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi, segretario della commissione di VigilanzaRai.

“La sua forza è stata la squadra: Gaia Tortora (vice direttore), Fabrizio Salini (direttore di rete), Gianluca Foschi (direttore dei palinsesti), Giancarlo Lavini (capo della produzione), Marco Ghigliani (amministratore delegato) -prosegue il deputato del Pd-. Dall’altra parte, in Rai, ci sono decine e decine di super dirigenti strapagati, costose strutture elefantiache, plotoni di vicedirettori e capistruttura, ma con risultati di ascolti e di qualità sotto gli occhi di tutti. Il tutto moltiplicato per 3 reti generaliste e varie altre direzioni. Quando si discuterà del rinnovo della concessione del servizio pubblico, sarà bene parlare anche di questo”, conclude.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Agenzie, Palazzo Chigi accelera su definizione lotti. Agi scelga entro venerdì

Fatto, rabbia dei giornalisti: a noi sacrifici, ai soci dividendi. Monteverdi: interferenza senza precedenti

Governo Uk: cessione delle News a Disney soddisfa criteri per ok all’acquisto di Sky da parte di Fox