Via libera del Senato al ddl sul lavoro autonomo: più tutele nelle transazioni commerciali ed equiparazione dei liberi professionisti alle Pmi nell’accesso ai fondi europei

Il disegno di legge n.2233 sul lavoro autonomo passa al Senato con 173 sì e 53 astenuti. Tra le principali novità che interesseranno i lavoratori di cui al titolo III del libro quinto del codice civile ci sono: più tutele nelle transazioni commerciali; la deducibilità delle spese di formazione e agevolazioni per l’accesso alla formazione permanente; servizi dedicati ai lavoratori autonomi; l’equiparazione dei liberi professionisti alle Pmi per quanto riguarda l’accesso ai piani operativi regionali e nazionali a valere sui fondi strutturali europei. A darne notizia il sito dell’Fnsi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Dal 22 ottobre al via ‘Fuorilegge’, spazio settimanale di Klaus Davi su TgCom24

Panorama: dai giornalisti ribadito il no alla cessione

Selfie mortali, dal 2011 al 2017 259 decessi legati alla ricerca dello scatto perfetto