08 novembre 2016 | 16:21

Twitter in trattativa per vendere Vine, l’app per caricare micro video da 6 secondi. Secondo rumor d’oltreoceano offerte in arrivo anche da compagnie asiatiche

Twitter starebbe valutando diverse offerte per Vine, l’app per mini video da 6 secondi che nelle scorse settimane aveva annunciato di voler chiudere, allarmando molti dei suoi utenti. A riportarlo alcuni siti americani, in particolare TechCrunch, che per primo a segnalato la notizia, parlando di una decina di pretendenti poi ridotti successivamente a 5, alcuni dei quali potrebbero venire anche dall’Asia.

Nessun nome nello specifico, anche se, segnala il portale alcuni rumor indicherebbero anche Line, l’app giapponese di gaming e messaggistica istantanea, tra le interessate. Le offerte sarebbero di poco inferiori ai 10 milioni di dollari, corrispondenti grossomodo all’ammontare dei costi mensili di gestione che Twitter si sobbarca.

Jack Dorsey, co-fondatore e ceo di Twitter (foto Olycom)

Acquistata nel 2012, Twitter aveva sperato di poter trasformare l’app nello strumento più pratico per condividere micro video, senza però mai mostrare di avere in mente una reale strategia per svilupparlo. Così dopo il boom iniziale, la sua popolarità è declinata negli ultimi due anni, davanti all’avanzata di SnapChat e Instagram.

Al momento da Twitter nessun commento, mentre da Vine hanno fatto sapere di essere al lavoro per creare un tool per gli utenti per scaricare i contenuti caricati