08 novembre 2016 | 18:17

Rendere protagonisti i tifosi e promuovere il proprio brand nel territorio, facendo conoscere i giovani talenti del calcio italiano. Accordo di media partnership tra la Lega Pro e Rds

Quintiliano Giampietro – La Lega Pro sbarca in radio per valorizzare il suo brand.  Il terzo livello del calcio professionistico italiano, già al fianco di UNICEF, ha siglato un accordo di media partnership con RDS, che prevede animazione e forme di intrattenimento musicale prima dei match più importanti della stagione,  con il clou durante i playoff in programma a maggio e giugno prossimi. Dopo l’esperienza al Giro d’Italia e l’accordo con la Roma, il network diventa così l’entertainment company ufficiale anche di questo campionato che coinvolge 60 città lungo tutta la penisola e  oltre sette milioni di appassionati.

Nella foto: Massimiliano Montefusco, Corrado Gentile e Gabriele Gravina

La doppia mission è  di rendere popolari i giovani talenti e valorizzare quei territori.  Il progetto, in fase di definizione, consiste nel rendere protagonoista il pubblico presente allo  stadio nei pre-partita e nel “Villaggio Lega Pro”  adiacente l’impianto sportivo, ma anche attraverso i social e il web. Verranno inoltre create da parte di RDS opportunità editoriali per informare gli appassionati. “La nostra è una sorta di rivoluzione culturale per invertire il trend e potenziare la socializzazione del mondo del calcio professionistico.  Dobbiano valorizzare la nostra vera risorsa che è il territorio e prendere dalle sue radici linfa per una nuova sostenibilità al nostro sistema.  RDS è  il mezzo ideale per far arrivare il nostro messaggio direttamente al cuore dei  tifosi ”,  ha dichiarato il presidente della Lega Pro Gabriele Gravina.  Il General Manager di RDS Massimiliano Montefusco spiega i motivi che lo hanno indotto a scegliere la Lega Pro. “Abbiamo sposato da un lato l’innovazione, dall’altro il fair attraverso Unicef, che sono i valori sui quali noi affrontiamo il nostro business.  I format di intrattenimento serviranno a coinvolgere ma anche a massimizzare la veicolazione attraverso i prodotti dei partner commerciali”. Il logo di RDS sarà presente sui backdrop delle interviste e saranno previsti brevi messaggi durante le trasmissioni in streaming delle partite e sugli schermi negli stadi.  In questi giorni e per le prossime due settimane andrà in onda lo spot radiofonico relativo a questa partnership.