08 novembre 2016 | 16:41

In programma a Roma il 14 novembre l’ottava edizione del premio Nostalgia di futuro, promosso dall’Osservatorio TuttiMedia, dalla Fieg e dall’Associazione Amici di Media Duemila,

Si terrà a Roma, il 14 novembre dalle 15 alle 18,30 nella sede della Fieg, l’ottava edizione del premio ‘Nostalgia di Futuro’ dal titolo: “Quale passato nel nostro futuro?”. Il Premio, in memoria dello storico presidente della federazione degli editori Giovanni Giovannini e delle sue visioni ancora attuali, quest’anno è l’occasione per riflettere su un passato, di tradizioni, indispensabile all’innovazione per creare ambienti culturali adatti al mondo digitale. 

Promosso dall’Osservatorio TuttiMedia, dalla Fieg (Federazione Italiana Editori Giornali), e dall’Associazione Amici di Media Duemila, da sempre sostenuto con la targa d’Adesione del Presidente della Repubblica, per l’edizione 2016 si aggiungono i Patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

“Esiste un problema nella mancanza di memoria storica o culturale perché ricercare riferimenti solo sulla Rete invita alla Brexit e porta verso i Trump di questo mondo. L’assenza graduale dei riferimenti comuni aumenta la responsabilità di tutti i media”, rileva il sociologo Derrick de Kerckhove, docente del Politecnico di Milano e direttore scientifico di Media Duemila e dell’Osservatorio TuttiMedia, che presenterà una sua relazione all’interno della tavola rotonda che precede la premiazione.

La tavola rotonda che ha appunto per titolo “Quale passato nel nostro futuro?” e alla quale è prevista la partecipazione tra gli altri del vice presidente del Senato Valeria Fedeli e del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Luca Lotti, sarà introdotta dal presidente della Fieg Maurizio Costa e da Franco Siddi, attuale presidente dell’Osservatorio TuttiMedia, fondato nel 1996 da Giovanni Giovannini.