16 novembre 2016 | 18:25

Share del 14,4% e picco con 5 milioni di spettatori per l’esordio dello show di Mika su Rai2. Una nuova pagina di televisione, dice la direttrice della rete, Dallatana. Un modello per l’intrattenimento del servizio pubblico, aggiunge il dg Campo Dall’Orto

Una “nuova pagina di televisione” e “una grande festa”. Così Ilaria Dallatana, direttrice di Rai2, ha commentato i risultati ottenuti in termini di ascolto da ‘Stasera Casa Mika’, la prima di 4 serate evento condotte dal cantante, che ieri al suo esordio è stato seguito da più di 3,3 milioni di spettatori – con picchi fino 5 milioni – facendo registrare una share media del 14,4%, diventando il programma di intrattenimento più visto su Rai2 nel corso del 2016.Dallatana, ringraziando il cantante, ha parlato di uno “spettacolo che ha saputo emozionare il pubblico di tutte le età”, trasversale anche in termini di zona geografica e livello d’istruzione.

Mika durante il suo show ‘Stasera Casa Mika’

“Il successo di Mika è molto importante in quanto risponde a un chiaro bisogno di un’offerta diversa ed innovativa”, ha detto invece il dg Rai, Antonio Campo Dall’Orto, parlando di ascolti che “vanno oltre ogni aspettativa” e che dimostrano come “la volontà di innovazione” sia sta “già universalmente recepita”.

“Questa è sicuramente la strada che la Rai sta seguendo e su cui vuole continuare a investire: intercettare sempre più le aspettative di un pubblico evoluto è il nostro obiettivo”, ha aggiunto, ribadendo che lo show rappresenta “bene l’idea che abbiamo dell’intrattenimento del Servizio Pubblico”, con un progetto che, strizzando l’occhio al varietà classico, include elementi di storytelling sul Paese.

Esordio positivo anche sui social, dove l’hashtag ufficiale #CasaMika è stato al primo posto nella classifica italiana dei trend topic di Twitter e in vetta (tra il primo e il terzo posto) nella classifica mondiale dei TT per l’intera durata della trasmissione. Sono state 179mila le interazioni totali generate e più di 80mila gli utenti coinvolti.