Mercato

18 novembre 2016 | 17:24

Domenica 20 novembre Edicola 2.0 si occupa di ‘crisi dell’informazione ai tempi dei sondaggi’

Sondaggi inattendibili, editorialisti che si sono dimostrati lontani anni luce dal Paese reale, il trionfo delle bufale sul web. L’abisso che si è creato fra i media e i cittadini è emerso in tutta la sua tragica realtà dopo le elezioni americane che hanno incoronato Donald Trump presidente degli Usa, sbaragliando ogni pronostico. Le Cassandre dell’informazione, dunque, sono definitivamente morte o si tratta di un inevitabile terremoto dal quale far rinascere un giornalismo più forte e più vero?

Ne discuteranno domenica alla Edicola 2.0 i giornalisti Andrea Montanari e Marcello Bussi firme di MF-Milano Finanza e fondatori del Festival del NON giornalismo e Francesco Specchia caporedattore di Libero e critico televisivo. Modera Arianna Giunti giornalista del gruppo Espresso.
Teatro del dibattito, la prima edicola italiana di nuova generazione che sorge in corso Garibaldi, nel cuore nevralgico di Milano.
L’incontro – che sarà ripreso in diretta streaming e sui social network – si colloca nell’ambito di un ciclo di eventi giornalistici che hanno come scopo quello di avvicinare i lettori al mondo dell’informazione abbattendo la distanza che si è creata fra produttori di notizie e fruitori di notizie e mettendo a disposizione dei lettori non solo i giornali ma anche i giornalisti.
L’edicola 2.0, infatti, uno spazio storico riconvertito in digitale, è nata dall’idea di un giovane imprenditore e professionisti dell’informazione su ispirazione dell’edicola concierge parigina e punta a far rinascere l’antico concetto del “giornalaio” di fiducia coniugandolo con la multimedialità, gli eventi culturali e i servizi per il cittadino che comprendono opere tecniche e portierato diurno.

Quando
Domenica 20 novembre ore 18

Dove
Edicola 2.0, Corso Garibaldi 83, Milano