Il Financial Times vuole crescere sul web. Il ceo Ridding: interessati a diverse società per rafforzare la nostra offerta. L’editore Nikkei di sostegno per gli investimenti da fare

Il Financial Times è in trattative per acquisire società che possano rafforzare il business degli abbonamenti online. Ad annunciarlo il ceo John Ridding. A permettere queste operazioni il supporto finanziario ricevuto dal nuovo proprietario, il gruppo giapponese Nikkei, che ha acquistato il quotidiano della City nel luglio 2015, rilevandolo da Pearson con un’offerta da 1,3 miliardi di dollari.

John Ridding, ceo del Financial Times

L’editore è a caccia di società che possano “supportare e accelerare la nostra crescita nella qualità dei contenuti e in particolare basata sugli abbonamenti online”, ha spiegato Ridding, secondo quanto scrive l’agenzia Bloomberg. “Abbiamo diverse opportunità di acquisizione”, ha aggiunto, senza però rivelare nessun nome di potenziali obiettivi, sottolineandoperò che “Nikkei è stato molto di sostegno nell’investimento che abbiamo bisogno di fare”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Editoria, Fnsi: governo colpisce piccole testate non grandi giornali. File: del Fondo beneficiano solo 5 giornali nazionali…

Rai, Tria: proroga a marzo 2019 per definire piano industriale ed editoriale. Conti in miglioramento

Riappare online (con un curioso sottotitolo) l’archivio storico de L’Unità. Mistero sull’autore dell’operazione