Mercato

23 novembre 2016 | 17:27

Chameleon apre un nuovo ufficio a Parigi

Chameleon Ad, software company specializzata in native advertising, annuncia l’apertura di un nuovo ufficio a Parigi, a poco più di un mese dall’inaugurazione della sede di Milano.

Una nuova tappa per Ad Tech, spiega una nota, startup fondata da Carlo Petito, Roy Bellingan e Ruben Amoruso, già presente con l’headquarter a Dublino che sta ampliando l’organico.

La sede francese sarà operativa dall’inizio di dicembre e farà da apripista per le attività francofone.

In Italia, prosegue la nota, la priorità dell’azienda si concentra sul rafforzamento della struttura di Milano, con l’obiettivo di costruire un solido apparato commerciale. Nel Q1 2017 sono previsti diversi inserimenti: alla figura del nuovo direttore commerciale, Alessandro Galimberti, verrà affiancato un sales account manager che dovrà occuparsi di new business e gestione del proprio specifico portafoglio clienti; a questo si aggiungeranno nuove figure sales per rispondere alla domanda in crescita sul mercato italiano. In Italia si continuerà a gestire principalmente la parte di operations locali su publishers e clienti, mentre a Dublino si concentra il polo di sviluppo tecnologico.

Chameleon, che, dopo un anno di attività, conta oltre oltre 100 clienti nel mondo, tra cui a Kiliji, società del gruppo eBay, Criteo, Subito.it, Peugeot, Philips, Vodafone, Fiat, Secret Escapes, offre agli editori digitali il prodotto SaaS Platform che permette di vendere, distribuire e gestire direttamente i propri formati e campagne di Native Advertising.

L’azienda aiuta anche gli editori, grazie alla voluminosa raccolta pubblicitaria interna, a massimizzare i ricavi su tutti i dispositivi e formati e gli inserzionisti a migliorare i loro livelli di ROI e di coinvolgimento attraverso formati native per video, desktop e mobile. Una piattaforma di Real Time Bidding inoltre collega editori e inserzionisti per la vendita di Native Advertising e grazie ad una soluzione whitelist non intrusiva permette l’aggiramento degli Ad-blockers, aiutando i clienti a monetizzare il 100% del loro traffico.

“Stiamo operando con grossi investimenti sull’acquisizione di personale specializzato e questa strategia sta confermando le nostre aspettative, con risultati dalla nostra parte. I nostri ultimi report interni confermano con una crescita a doppia cifra su ogni unit commerciale (publisher, advertiser, partnership). La previsione di chiusura d’anno in merito ai fatturati è addirittura del +215% solo in Italia, con risultati veramente eccellenti anche nei nuovi mercati che abbiamo aperto nel 2016.”, ha commentato Ruben Amoruso, co founder e coo di Chameleon ad.