Mercato

23 novembre 2016 | 17:52

Concluso a Milano il primo festival della Comunicazione Social organizzato da Pubblicità Progresso

Più ingaggio, innovazione e collaborazione. Questi i messaggi principali emersi dalla prima edizione del Festival della Comunicazione Sociale organizzato dalla Fondazione Pubblicità Progresso a Milano. Il Festival ha ottenuto la Targa del Presidente della Repubblica oltre al Patrocinio del Comune di Milano e della Regione Lombardia. Centinaia di organizzazioni non profit, amministrazioni locali, imprese, operatori del settore, studenti, docenti, cittadini hanno partecipato ai 20 appuntamenti organizzati in diverse location della città.

Le tre giornate clou del Festival (21, 22, 23 novembre 2016, Sala Conferenze di Palazzo Reale) sono state aperte dagli interventi delle istituzioni lombarde: Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura Comune di Milano; Pierfrancesco Majorino, Assessore Politiche sociali, Salute e Diritti Comune di Milano; Mauro Parolini, Assessore allo sviluppo economico Regione Lombardia.
Un programma molto ricco con tre convegni, quattro incontri in Statale, Cattolica, Politecnico, Iulm, sessioni di proiezioni di campagne sociali internazionali, quattro seminari tematici, viste guidate ad alcuni editori televisivi: si sono alternati 50 relatori per discutere dell’importanza di una comunicazione efficace per portare l’attenzione sul grande tema della sostenibilità, al centro della campagna 2016-17, sulla necessità di innovare strumenti e linguaggi per dialogare con il cittadino e del ruolo delle imprese per contribuire al cambiamento sociale.

“Un obiettivo di questa prima edizione del Festival è stato anche mettere a confronto linguaggi e tecniche diverse per comunicare il sociale”, ha spiegato Alberto Contri, Presidente di Pubblicità Progresso, citando in particolare due appuntamenti, quello all’UniCredit Pavillon con Aldo Grasso, quello all’Auditorium IULM con Gianni Canova, durante i quali il pubblico “ha potuto vedere centinaia di spot sociali realizzati con le tecniche e i linguaggi più diversi, spot, cartoon, video virali, unconventional, per una full immersion nella migliore comunicazione sociale del mondo”. “Il Festival è stato anche un’occasione per condividere con diversi attori il grande impegno di formazione che Pubblicità Progresso persegue da molti anni per lo sviluppo di una nuova cultura della comunicazione sociale che non ha più solo l’obiettivo di informare ma vuole coinvolgere le persone in progetti di valore per riuscire a modificare i comportamenti e gli stili di vita delle persone”. “Oltre che del contributo dei soci fondatori e dei soci sostenitori, il Festival ha beneficiato del contributo di pensiero di una rappresentanza dei 100 docenti del Network costituito in altrettante facoltà di 44 Atenei in cui si studia comunicazione, marketing, economia, sociologia e psicologia, e che hanno già dato vita finora a 5 e-book gratuiti sui temi della comunicaione”, ha concluso.

Ecco una sintesi degli incontri proposti:

Il 21 novembre il convegno è stato aperto dalla tavola rotonda “Media e sociale” – coordinata da Alberto Contri, Presidente di Pubblicità Progresso – a cui hanno partecipato Giovanni Anversa, conduttore e autore televisivo RAI; Luca Mattiucci, Responsabile sezione sociale Corriere della Sera; Elio Silva, Editorialista Il Sole24ore; Toni Capuozzo, Giornalista e conduttore televisivo Mediaset; Giuseppe Frangi, Direttore magazine Vita.
Di temi specifici riguardanti la sostenibilità si è parlato il 21 novembre con autorevoli personaggi del mondo della cultura, del sociale, dell’economia: Enrico Giovannini, Portavoce ASviS, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile; Andrea Volterrani, Docente Università Roma Tor Vergata, Isabel Kurata e Sophie Guérinet, Cofondatrici ACT responsible.
La seconda tavola rotonda “Vivere sostenibile si può” – coordinata da Rossella Sobrero, Docente Università degli Studi di Milano – ha visto la partecipazione di Davide Arduini, Presidente Acqua Group; Dario Bolis, Direttore comunicazione Fondazione Cariplo; Felipe Avilan, Studente universitario, referente AIESEC; Gino Schiona, Direttore generale CiAl (Consorzio Imballaggi Alluminio); Sylvain Querné, Head of Marketing Facebook Italia.
Agli interventi degli esperti è seguita la premiazione di “On The Move”, il contest organizzato da Pubblicità Progresso per gli studenti universitari. La premiazione dei vincitori è stata preceduta dagli interventi di Renata Kodilja; Docente Università degli Studi di Udine, sede di Gorizia e Vittorio Montieri, Docente Università degli Studi di Bergamo.

Il 22 novembre l’attenzione è stata tutta per la comunicazione con i cittadini. Sono intervenuti: Stefano Rolando, Docente Università IULM e presidente del Comitato Brand Milano; Gregorio Arena, Presidente Labsus; Antonio Gaudioso, Segretario generale Cittadinanzattiva; Eleonora Finetto, Responsabile comunicazione Comieco; Antonio Calabrò, Vicepresidente Assolombarda; Egidio Longoni, Assessore alla partecipazione, alle politiche giovanili Comune di Monza; Gianfranco Ginelli, Assessore attuazione programma, Comunicazione, Partecipazione Comune San Donato Milanese.
Durante il convegno sono state presentate anche video interviste ai sindaci di città europee che hanno avuto la capacità di innovare e di coinvolgere i cittadini: oltre a Giuseppe Sala, Sindaco di Milano, Johanna Rolland, sindaco di Nantes; Daniël Termont, sindaco di Ghent; Morten Kabell, sindaco di Copenaghen per gli affari tecnici e ambientali.

La terza giornata, 23 novembre, è stata dedicata alle esperienze di comunicazione sociale delle imprese. Sono intervenuti: Valerio Di Natale, Consigliere UPA e Area President Sud Europa divisione Meals di Mondelēz; Marco Frey, Presidente Fondazione Global Compact Italia Network.
La tavola rotonda “Imprese e sostenibilità” – coordinata da Andrea Farinet, Docente Università LUICC Castellanza – ha visto la partecipazione di Luca Colombo, Country manager Facebook Italia; Valentina Minetti, responsabile CSR MM; Mark Roger-Evans, Head of Sustainability Communications di Roche conj Franco Frattini. Alberto Contri ha riportato il pensiero di Marc Pritchard, Global Brand Building Officer della P&G, mostrando due campagne globali di CSR del più grande investitore del mondo. A seguire gli interventi di Marisa Galbiati, Docente Scuola Design Politecnico di Milano; Simonetta Pattuglia; Docente Università Roma Tor Vergata; Vincenzo Russo, Docente Università IULM Milano.