24 novembre 2016 | 15:46

Conferenza stampa di ‘Nemicamatissima’ da separate in casa per Heather Parisi e Lorella Cuccarini. Il direttore di Raiuno Andrea Fabiano: si incroceranno il giorno della messa in onda, il 2 dicembre

Conferenza stampa da “separate in casa” questa mattina per Heather Parisi e Lorella Cuccarini che questa mattina hanno presentato il loro “Nemicamatissima” ai giornalisti, in momenti differenti: prima la Parisi, poi la Cuccarini, senza nemmeno scambiarsi il testimone. Ufficialmente perche’, dice il direttore di Raiuno Andrea Fabiano, “finora praticamente non si sono mai incontrate” e lo faranno direttamente venerdi’ 2 dicembre, il giorno della messa in onda della prima delle due puntate (l’altra e’ sabato 3 dicembre) che le vede tornare insieme in tv. “Se avessi detto che non ci siamo mai incontrate, ci avreste creduto? Io e Heather ci vediamo tutti i giorni” rivela la Cuccarini, aggiungendo un pizzico di mistero a questa presenza alternata. Sia come sia, le due hanno spiegato, ciascuna a suo modo il senso di questa operazione che, per Fabiano, “sara’ un varieta’ di altissimo livello con due donne che hanno fatto la storia della tv”. E che, almeno il 2 e 3 dicembre, intendono rifarla, almeno a guardare lo studio, il mitico Teatro 5 di Cinecitta’, settantadue metri di lunghezza, per la prima volta usato in tv in tutta la sua estensione. “Lorella ed io non siamo mai state nemiche ne’ nemiche ne’ rivali. Il titolo della trasmissione non rispecchia la realta’” osserva la Parisi, camicia nera e gonna a fiori, che vive da sette anni ad Hong Kong e che ci ha pensato un po’ prima di accettare la proposta di Lucio Presta, agente della Cuccarini nonche’ autore di “Nemicamatissima”. Lei spiega: “Quando Presta ha chiamato mio marito, io ho detto subito no. Non perche’ volevo fare la diva ma perche’ ho una vita serena e tranquilla, ho ritrovato me stessa. E adoro fare la mamma”.

Cuccarini e Fabiano

Cuccarini e Fabiano

Sono stati proprio i suoi due gemelli, insieme al marito, a convincerla ad accettare questa avventura: “Io sono una persona entusiasta e loro mi hanno fatto risvegliare le farfalle nello stomaco”. Dunque, eccola qua, pronta “a tornare in Cina il giorno dopo la trasmissione” ma, chissa’, forse anche a tornare di nuovo in tv dopo questa parentesi di “Nemicamatissima”: “Mai dire mai. Undici anni fa avevo detto che non sarei mai tornata e invece… Sono felice di tornare con Lorella”. I suoi fan, pero’, sono avvisati: nelle due serate Heather cantera’ (“Anche una versione molto cazzuta di ‘Cicale’) ma non ballera’ molto: “Mi muovero’, sarebbe patetico se mi mettessi a ballare a cinquantasei anni” dice. Lorella invece che di anni ne ha cinquantuno, ballera’ eccome: “Ballero’ molto e riproporro’ alcune delle sigle e dei pezzi degli anni ’80 e ’90, mostrando come alcuni siano ancora freschissimi”. Sulla scelta della collega si limita ad osservare: “La considero un talento straordinario, ho avuto la fortuna di far parte del suo corpo di ballo quando avevo 18 anni. Lei e’ felice cosi’ ma a me fa un po’ rabbia che balli cosi’ poco in questo programma. Trova sbagliato farlo se non hai vent’anni e non sei al 100% ma io ho visto Liza Minnelli ballare anche da grande ed era strepitosa”. Insomma le due “nemicheamatissime” sono decisamente diverse tra loro: “E’ cosi’ importante trovare punti in comune tra noi due? La cosa bella e’ proprio che siamo due donne completamente diverse, anche nell’approccio allo spettacolo”. Lo conferma la stessa Parisi: “Io detesto la nostalgia, a Lorella invece piace”.
“Nostalgia e’ una parola bellissima – ammette la diretta interessata – Dobbiamo guardare avanti ma un occhio al passato dobbiamo sempre darlo. Gli anni ’80 sono stati straordinari dal punto di vista della tv e della musica. Sono tante le cose che mi mancano di quegli anni, ricordo ancora le emozioni per Renato Zero: io ero una sorcina e lui era un poeta”. Dunque un po’ di nostalgia in “Nemicamatissima” ci sara’? “Diciamo che il programma guarda al passato ma con una chiave moderna. Gli ospiti, ad esempio, non hanno quasi mai a che fare con la nostra storia professionale”. Nella prima puntata ci saranno, tra gli altri, Zucchero, Alessandro Siani, Lillo e Greg ed Ezio Greggio; nella seconda sono gia’ annunciati Luca e Paolo e Gianna Nannini. Inevitabile, parlando di storia della tv, chiedere se ci saranno anche coloro che quella storia l’hanno fatta, da Pippo Baudo a Raffaella Carra’: “La Carra’ e’ stata il mio mito da bambina, sono cresciuta guardandola in tv e per me e’ ancora un punto di riferimento ma in questo programma non e’ prevista”. Altra storia per Baudo che, “non ci sara’ ma in qualche modo ci sara’”. e, forse, spuntera’ anche Gianni Morandi visto che il titolo del programma e’ anche quello di una sua celebre canzone. La Parisi conclude anticipando che prossimamente andra’ in onda sulla Rai “Blind Maze”, il film che ha prodotto e diretto. (ITALPRESS).