Manager

28 novembre 2016 | 15:11

Paolo Campoli, head of global service provider business per il Sud Europa di Cisco

Il 28 novembre 2016, Cisco ha annunciato la nomina di Paolo Campoli a head of global service provider business per il Sud Europa. In questa posizione ha il compito di gestire l’intero ciclo di vendita e lo sviluppo di nuove opportunità nel mercato Service Provider in Italia, Spagna e Grecia, avendo la responsabilità del P&L Cisco verso i principali service provider di questi paesi.

Paolo Campoli

Campoli, 51 anni, laureato Cum Laude nel 1990 in Elettronica e Telecomunicazioni al Politecnico di Milano, con un master al Cefriel, ha iniziato la sua carriera in Siemens- Italtel. Entrato in Cisco nel 1998 come consulting engineer Emea, occupandosi delle architetture DOCSIS, di Broadband Access e di soluzioni per la mobility con i principali operatori europei, dal 2001, ha ricoperto la carica di senior manager del central marketing di Cisco Europe. Nel 2004 è entrato nella struttura sales come director of SP Business Development, inizialmente peril mercato verticale challenger; dal 2007 come senior director ha assunto la guida di tutta la struttura vertical sales development di Cisco per le Telco nei mercati europei, con l’incarico di guidare anche le strutture service provider architectures SP e Technical Operations, innovando i processi di requisitazione ed allineamento con la Corporation per il mercato Emea.

Nel 2010, come conseguenza dell’acquisizione da parte di Cisco Systems di Scientific Atlanta e di Kiss, l’unità dedicata al Consumer Video è entrata a far parte delle sue responsabilità, creando il primo team Cisco che integrava business e tecnologie correlando Network, Devices e Cloud. Nel 2011 è diventato head of SP Architectures e cto per l’Europa e i mercati emergenti, ruolo che nel 2013 si è ampliato includendo anche le vendite overlay per l’Unified Data Center rivolte ai service provider strategici dell’area EMEAR.

Nel 2014, infine, il manager ha colto la sfida di realizzare e guidare la struttura vendita e supporto verso i maggiori Service Providers del Middle East ed Africa, realizzando alcuni dei progetti IP e Datacenter più complessi negli Emirati Arabi, in Arabia Saudita, Qatar, Pakistan, Sud Africa, Nigeria e Maghreb.