30 novembre 2016 | 12:36

Resta il segno più per mercato del libro di carta, che nei dieci mesi del 2016 registra un +0,2%. I primi dati della ricerca Aie che sarà presentata il 7 dicembre a ‘Più libri più liberi’

E’ ancora segno positivo per il mercato del libro di carta che nei primi 10 mesi del 2016 si assesta a +0,2% (circa 2,1 milioni di euro in più rispetto allo stesso periodo del 2015) nei canali trade, cioè librerie, online (con l’esclusione di Amazon) e grande distribuzione. E’ quanto emerge dai primi dati Nielsen per l’Associazione Italiana Editori (AIE) che saranno presentati il 7 dicembre nella giornata inaugurale della Fiera della piccola e media editoria ‘Più libri più liberi’, in programma fino all’11 dicembre al Palazzo dei Congressi dell’Eur.

In recupero il numero di copie di carta vendute, anche se non in modo sufficiente da portare il dato al segno positivo: si registra infatti un -3,2% (pari a circa 2,2 milioni di copie vendute in meno rispetto allo stesso periodo del 2015). Nello stesso periodo del 2015 avevamo ancora un -1,6% a valore e un -4,4% a copie.

L’indagine sarà il punto di partenza per un approfondimento sulle performance della piccola e media editoria nell’ambito del convegno – a cura di AIE, in collaborazione con Nielsen – dedicato a: ‘L’andamento del mercato 2016 alla vigilia del Natale e la piccola editoria, Da un’editoria mainstrean a una indistream?’. A discuterne, moderati da Sabina Minardi (L’Espresso), Eugenia Dubini (NN edizioni), Isabella Ferretti (66thand2nd), Monica Manzotti (Nielsen), Bruno Mari (Gruppo Giunti) e Antonio Monaco (Presidente Gruppo piccoli editori AIE).

Sempre il 7 dicembre, confronto internazionale su Fiere e Saloni del Libro in Europa reso possibile grazie al progetto Aldus, la rete europea delle Fiere del Libro coordinata da AIE e co-finanziata dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa che mira a favorire l’internazionalizzazione delle imprese editoriali, l’aumento delle traduzioni e la formazione dei professionisti del settore, con particolare riferimento alle sfide del digitale. Sul tema si confronteranno Holger Volland per Frankfurter Buchmesse, Antonio Monaco per Più libri più liberi. Fiera della piccola e media editoria, ed Henrique Mota per Feira do Livro de Lisboa), moderati da Stefano Salis (Il Sole 24 Ore). Infine, incontro sul ‘Mercato degli audiolibri. Sussurri e grida: i lettori in ascolto’, organizzato da AIE, in collaborazione con IE- Informazioni editoriali, sempre nel giorno d’inaugurazione della Fiera in cui si discuterà, sulla base dei dati, con Sergio Polimene (Emons Audiolibri), Paola Ergi (Good mood) e Riccardo Cavallero (SEM), moderati da Cristina Mussinelli (Consulente AIE per l’editoria digitale).