Visibilia resta quotata in Borsa. Respinta dall’assemblea la proposta di revocare il titolo dall’Aim

L’assemblea degli azionisti di Visibilia, la casa editrice che fa capo a Daniela Santanchè, ha respinto la proposta di ritirare il titolo da Aim, il Mercato Alternativo dei Capitali di Piazza Affari. Lo si apprende da una nota in cui viene indicato che all’assiste, a cui ha partecipato l’89,1% dei soci con diritto di voto, ha votato a favore il 75,9% rappresentato da Visibilia Editore Holding, riconducibile a Daniela Santanchè, mentre ha votato contro il 13,2% del capitale rappresentato da Alevi, Mo.Da Gioielli ed Elena Rodriguez Pacio. Per ottenere il via libera alla revoca della quotazione era necessario il voto favorevole del 90% dei soci partecipanti.

Daniela Santanchè (foto Olycom)

Daniela Santanchè (foto Olycom)

Il Consigliere di Amministrazione Aurelio Matrone, ha rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico causa l’assommarsi dei numerosi impegni professionali. Il Consiglio di Amministrazione, preso atto delle dimissioni, ha rinviato alla prima data utile la nomina del sostituto.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Enrico Singer è il nuovo direttore responsabile di Agenzia Nova

Chi sono, cosa fanno e cosa pensano gli italiani secondo il 52° rapporto Censis

Giovanni Moglia nominato chief regulatory affairs di Tim