09 dicembre 2016 | 9:47

Un orgoglio portare la ‘Madama Butterfly’ a tutti, dice il dg Rai, Campo Dall’Orto. Il servizio pubblico serve a mettere a disposizione contenuti di qualità

“E’ un orgoglio portare a tutti gli italiani l’evento culturale più importante d’Italia”. Con queste parole il direttore generale della Rai, Antonio campo Dall’Orto ha commentato i risultati in termini di ascolto dalla ‘Madama Butterfly’, l’opera con cui il 7 dicembre si è aperta la stagione lirica della Scala, trasmessa su Rai1, che ha registrato una share media del 13,48%, ed è stata seguita da 2 milioni 644 mila spettatori,  con un picco alla fine che ha superato i 3,5.

“La nostra idea è che il servizio pubblico serva a portare qualità: noi la mettiamo a disposizione poi ciascuno decide se approfittarne o meno”, ha spiegato il dg, sottolineando come dal suo punto di vista, la trasmissione dell’opera sia la stessa scommessa fatta con lo spettacolo in prima serata di Roberto Bolle o con ‘Fuocoammare’, il documentario Orso d’Oro a Berlino, andato in onda su Rai 3.

Antonio campo Dall’Orto (foto Olycom)

“Non si può misurare tutto con gli ascolti, ma sono convinto che molte persone hanno avuto modo di coglierne dei pezzi”. “Noi – ha concluso Dall’Orto – continuiamo a fare scommesse di questo tipo: portare dei contenuti di alta qualità a tutti”.