10 dicembre 2016 | 16:04

Quasi un titolo ebook su due è nato con il self publishing. L’indagine Aie: grandi numeri, ma il mercato è meno di un terzo

Nel 2015 quasi un titolo su due (il 41,4%) degli ebook pubblicati è self publishing: si parla di ben 25.817 titoli, nel 2010 erano solo 146. E’ quanto emerge dalla nuova indagine nazionale sul mercato self publishing, a cura dell’Ufficio studi dell’Associazione Italiana Editori (AIE) che fotografa il fenomeno dopo tre anni dalla precedente, presentata a Più libri più liberi, la Fiera nazionale della piccola e media editoria, svoltasi a Roma.

L’autopubblicazione, spiega la ricerca, ha registrato un incremento esponenziale con lo sviluppo del digitale e dei social soprattutto per i libri digitali. Oggi i titoli autopubblicati in formato cartaceo rappresentano circa l’8,9% della produzione editoriale complessiva (il 7,1% nel 2010). Si stima che in totale siano circa 27-28 mila le persone che hanno scritto, scrivono e si siano autopubblicate, con una sovrapposizione non stimabile tra chi sceglie di farlo in versione tradizionale o esclusivamente/anche in digitale.

Quali sono i generi preferiti? Per i libri cartacei è in contrazione la fiction generalista: i titoli autopubblicati nel 2015 sono il 50,1%, mentre nel 2010 erano il 75,8%. È più che raddoppiata la non-fiction pratica, in altre parole guide, tempo libero e lifestyle (5,9% nel 2015, era il 2,2% nel 2010) e ha preso consistenza il settore di libri per Bambini (3,7% nel 2015, era 1,9% nel 2010). Nella produzione di ebook è in crescita la narrativa: rappresenta un titolo su due nel 2015, il 56%, mentre era il 45,2% nel 2010. Aumenta anche la non fiction pratica: è il 16,4% nel 2015 mentre cinque anni prima era l’8,9%. Si registra una contrazione nella non fiction generale (la saggistica) che nel 2015 è il 13,7%, mentre nel 2010 occupava più di un quarto della produzione con il 28,8%.

I prezzi dei titoli di self publishing aumentano del 15,6%, toccando la cifra media di 15,53 euro (era di 13,44 euro nel 2010), in controtendenza rispetto ai prezzi dei libri cartacei prodotti, che registrano un calo del 14,8%. Al contrario i titoli self publishing in ebook hanno registrato un calo del 13,7% (costano in media 5,06 euro contro i 5,86 euro del 2010). Gli altri ebook hanno una riduzione del 29,7% e costano in media 6,65 euro (nel 2010 9,46 euro).

Il mercato del self publishing vale almeno 17 milioni di euro (stima calcolata a partire dai ricavi caratteristici dei principali player italiani del settore). Da questo valore sono esclusi gli acquisti di copie da parte dell’autore o del pubblico nei canali di vendita, e soprattutto quelle che transitano attraverso il Kindle Direct Publishing di Amazon. Rappresenta 1,6%-2,0% del fatturato dei canali trade.

La crescita tra 2014 e 2015 – probabilmente anche a causa dello spostamento verso l’ebook – appare modesta (+1%) ma, appunto, non considera le attività di Kindle Direct Publishing.