Editoria, New media

12 dicembre 2016 | 16:18

La classifica e i trend dei siti di informazione più seguiti in Italia (per total digital audience) a ottobre. INFOGRAFICHE su dati Audiweb

Repubblica, Corriere e TgCom24. Si compone così il podio dei siti di informazione più consultati dagli italiani nel mese di ottobre secondo l’elaborazione di Primaonline.it degli ultimi dati Audiweb rilasciati il 13 dicembre.

Nella presentazione dei dati campionari Audiweb evidenzia, dal febbraio 2015, il fenomeno delle aggregazioni, vale a dire gli accordi commerciali tra editori per cui gli utenti unici e le pagine viste di alcuni siti vengono attribuiti ad altri brand, andando ad aumentare l’audience complessiva di questi ultimi.

Nel grafico, che prende in considerazione i principali siti di informazione (giornali online, economici, sportivi, femminili, sui motori e sulle tecnologie), la classifica è costruita sulla base dell’audience complessiva, ma viene indicata anche l’audience organica, il che consente di fare le opportune considerazioni sull’andamento dei vari siti. In alcuni casi, infatti, la differenza tra audience complessiva e audience organica è rilevante (vedi Il Messaggero, DireDonna, TuttoMercatoWeb, Nanopress, Leronardo Hi-Tech, eccetera) e può spiegare, almeno in parte, le notevoli variazioni percentuali di alcune testate rispetto all’anno scorso.

Ma ci sono anche altri fattori da tenere in considerazione. Ad esempio, nel caso del Post – calato da 235mila utenti unici al giorno a 83mila – un anno fa l’audience complessiva comprendeva anche Soldionline, FilmTv e altri siti che sono stati poi ceduti da Banzai (editore del Post) a Mondadori, e di cui il dato attuale non tiene quindi più conto. Da notare che questi siti erano considerati come canali del Post e non come cessioni di traffico (in gergo Tal, Traffic Assignment Letter). Spostamenti di questo genere possono spiegare anche la crescita di altre testate, come Donna Moderna, passata da 362mila a 557mila utenti unici complessivi (+53,6%), mentre la sua audience organica è cresciuta addirittura del 130%, da 183mila a 421mila utenti unici.

I dati sui canali e le Tal si trovano nel report mensile di Audiweb Database, pubblicato nella sezione Dati e cifre di Primaonline.

Per una corretta interpretazione dei dati c’è da considerare anche che attualmente le rilevazioni di Audiweb non tengono conto del traffico attraverso le app per smartphone e tablet, traffico che rappresenta una quota crescente dell’audience di molti siti. Questo spiega il fatto che, nel grafico, l’audience sia in calo nella maggior parte dei casi. La nuova Audiweb 2.0, che partirà nella seconda metà del 2017, si propone di porre rimedio a questo problema, misurando anche l’audience sulle app. Nel frattempo, Audiweb ha reso disponibili da agosto i dati relativi al traffico in-app di Facebook, una nuova survey a cui hanno aderito finora 14 editori.

La rilevazione di ottobre – disponibile anch’essa nella sezioni Dati e cifre di Primaonline – dimostra quanta importanza hanno assunto per alcune testate il traffico in-app e gli instant article di Facebook. Fanpage, ad esempio, ha 7,4 milioni di utenti unici, la Repubblica 5,6 milioni, La Stampa 4,8 milioni, Il Fatto Quotidiano 3,2 milioni. Dati questi che – avvisa Audiweb – non si possono collegare con quelli di Audiweb Database, in quanto la metodologia di rilevazione è totalmente differente.