22 dicembre 2016 | 18:15

Addio a Franca Sozzani, direttore di ‘Vogue Italia’ dal 1988. Una delle figure più influenti al mondo nel campo della moda, dello stile e della fotografia

“Io sono responsabile, nel bene e nel male, del giornale che dirigo. La mia creatività sta nell’avere delle idee. Io viaggio molto, vado dappertutto, e questo mi permette di incontrare parecchie persone con cui ho delle occasioni di scambio e di confronto”: così Franca Sozzani parlava di come concepiva il suo lavoro nell’intervista a ‘Prima’ del settembre 2008 che per la prima volta ripercorreva la sua straordinaria storia professionale.

Franca Sozzani

Franca Sozzani è morta oggi a Milano. Direttore di Vogue Italia dal 1988, negli ultimi decenni è stata una delle figure più influenti a livello mondiale nel campo della moda, dello stile, della fotografia. Eminenza grigia, zarina, gli aggettivi per definire il suo potere si sprecavano. Ma lei la pensava così: “quando sento parlare del potere in questo modo mi viene quasi da ridere. Non sono mica re Mida, che tocco, benedico e miracolosamente uno ha successo. Comunque l’idea del potere non mi fa paura, le assicuro che non mi toglie il sonno. E capisco che anche simbolicamente ci sia bisogno di una persona che si prende, per così dire, tutti i meriti, perché comunque è anche quella che si prende tutti i rischi. Però è una percezione distorta. In realtà intorno a me c’è un mondo enorme, il nostro è un lavoro di squadra. Di mio ho una grande resistenza fisica, un’ottima organizzazione mentale e un’enorme autodisciplina che mi permettono di gestire un lavoro parecchio impegnativo”.

E di una cosa, raccontava, era particolarmente orgogliosa nel suo lavoro a ‘Vogue Italia’: “la cosa che mi rende felice è che siamo partiti da un Paese con una lingua che si parla solo qui e siamo riusciti a farci conoscere in tutto il mondo. Questo l’ho sempre avuto in mente. Ho sempre pensato che fosse indispensabile traghettare lo stile di moda e di costume italiano all’estero. Se non lo avessimo fatto, su che giornale sarebbero potuti andare i tanti stilisti italiani che oggi sono famosi nel mondo? Da quale altro giornale sarebbero stati rappresentati?”.

Oltre al suo grande impegno nel giornalismo, Franca Sozzani si dedicava a numerose attività sociali, anche in campo internazionale. In particolare, dal 2013 era presidente della Fondazione Ieo, Istituto Europeo di Oncologia, e nel 2014 era stata nominata anche ambasciatrice Onu per il programma alimentare.

Ecco la copertina di ‘Prima Comunicazione’ dedicata a Franca Sozzani nel settembre 2008 in occasione dei vent’anni da direttore di ‘Vogue Italia’: “Franca la preziosa. Creatività, fiuto nello scoprire i talenti, prima donna nel grande business internazionale del glamour”:

La copertina di ‘Prima’ del settembre 2008

Leggi l’intervista di ‘Prima’ a Franca Sozzani per i vent’anni alla guida di ‘Vogue Italia’.