03 gennaio 2017 | 11:07

Per Natixis quella di Vivendi su Mediaset è un’Opa amichevole. La banca francese: per superare lo stallo, il 51% delle tv in chiaro a Fininvest, poi un’alleanza italo-francese

Un’opa amichevole su Mediaset e Mediaset Spagna, seguita dal trasferimento del 51% delle televisioni in chiaro a Fininvest. Potrebbe essere questa la strada per disinnescare lo scontro tra Vivendi e la famiglia Berlusconi, secondo uno scenario ipotizzato da Natixis, banca d’affari transalpina che ha aiutato il gruppo guidato da Vincent Bolloré a costruire la sua posizione del 29,9% in Mediaset.

Nella foto Vincent Bollorè e Pier Silvio Berlusconi

Secondo Natixis questa soluzione permetterebbe alla famiglia Berlusconi di continuare a gestire le sue storiche televisioni mentre Vivendi potrebbe consolidare i restanti asset (pay tv, produzione e diritti) e si alleerebbe con Fininvest nella gestione delle televisioni in chiaro e potrebbe scansare gli ostacoli regolatori. Per realizzare un’operazione di questo tipo Natixis stima un investimento iniziale di 2,8 miliardi da parte dei francesi
“Questo non è altro che uno scenario in questa fase, ma sembra credibile in quanto risolverebbe molti problemi” scrivono gli analisti, secondo quanto riporta Bloomberg. (ANSA).