Mi auguro che questo governo riesca a varare un provvedimento sulle querele temerarie. L’auspicio di Laura Boldrini contro i tentativi di intimidire l’informazione

“Mi auguro che in questa legislatura si riesca finalmente a varare un provvedimento sulle cosiddette ‘querele temerarie’, capace di scoraggiare le esorbitanti richieste di risarcimento troppo spesso avanzate al solo scopo di intimidire l’informazione”. E’ l’auspicio che la presidente della Camera, Laura Boldrini, esprime ricordando Pippo Fava nell’anniversario della sua uccisione.

Laura Boldrini (foto Olycom)

Laura Boldrini (foto Olycom)

“La vita e la morte di Pippo Fava, ucciso dalla mafia a Catania 33 anni fa, restano una lezione di straordinaria attualità sull’insostituibile valore civile dell’informazione – sottolinea Boldrini – Fava credeva che il giornalismo costituisse non solo un antidoto contro la corruzione, la violenza e la criminalità, ma anche uno strumento per tenere alta l’attenzione della giustizia e imporre alla politica il buon governo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mediaset torna all’utile, crescono pubblicità e audience. Buone previsioni ma incertezza politica

Tim, assemblea conferma Genish ad. Il manager: dobbiamo evolverci rapidamente

Mibact, firmato il decreto attuativo del tax credit per le librerie