Mercato

05 gennaio 2017 | 14:00

L’intera offerta dei canali Rai in HD è una pietra miliare della tv di qualità. Farina di Eutelsat commenta così il passaggio du Tivùsat

 

“Un’autentica pietra miliare in nome della televisione di qualità”. Così l’Amministratore Delegato di Eutelsat Italia, Renato Farina, in merito al passaggio dell’intera offerta televisiva della Rai in HD sulla flotta HOTBIRD attraverso la piattaforma satellitare gratuita Tivùsat. In questi giorni, infatti, è stato effettuato il varo in Alta Definizione di altri 5 canali dell’Azienda Pubblica.

Si tratta – ricorda una nota del gruppo – di Rai YoYo, Rai Scuola, Rai Gulp, Rai Storia e Rai News24 che permettono di portare a termine il processo di transizione all’HD avviato dalla Rai nei mesi scorsi grazie alla collaborazione di Rai Way. Gli utenti Tivùsat possono ricevere tutti i 13 canali televisivi della Rai anche in qualità HD, parallelamente all’offerta in Standard Definition, disponibili nell’arco di numerazione dal 101 al 199 dove si trovano in tutto 24 canali in Alta Definizione. Per la ricezione non serve alcun tipo di abbonamento mensile: basta una parabola orientata sui 13 gradi di HOTBIRD, un decoder Tivùsat oppure un televisore certificato Tivùsat HD con una Cam Tivùsat HD. “Siamo oltremodo soddisfatti – aggiunge Farina – perché abbiamo contribuito a realizzare questo importante risultato al fianco di due nostri storici partner come Rai e Tivùsat. Assieme continuiamo a supportare l’evoluzione del mercato televisivo sostenendo l’incremento di canali in HD a disposizione degli utenti e favorendo nuove opportunità di business per l’intero comparto. Un processo – conclude – che rafforza il ruolo dei satelliti di Eutelsat e che punta con sempre maggiore convinzione al prossimo step dell’Ultra HD”.