David Clementi vicino alla presidenza della nuova Bbc

Sabrina Provenzani – Il primo Presidente della nuova BBC potrebbe essere Sir David Clementi, già vicegovernatore della Banca d’Inghilterra e uno degli architetti della recente riforma dell’emittente pubblica. Lo riferiscono vari organi di stampa, fra cui il Guardian e la stessa BBC.

Clementi sarebbe stato scelto dal Ministro della Cultura Karen Bradley in una rosa finale di tre candidati. Fra Natale e Capodanno, la candidatura sarebbe stata sottoposta al Primo Ministro Theresa May, che non si è ancora pronunciata ufficialmente ma, come riferisce Robert Peston di ITV NEWS citando fonti vicine a Downing Street, sarebbe orientata a una conferma. L’annuncio ufficiale da parte del governo dovrebbe arrivare entro la settimana, mentre la nomina formale spetta alla Regina.

 

E’ una scelta potenzialmente controversa, visto che Clementi nel 2016 aveva guidato l’inchiesta su BBC, indipendente ma commissionata dal precedente governo, che aveva evidenziato limiti, sprechi e disfunzioni del servizio pubblico, raccomandando di sostituire il Trust con un consiglio di amministrazione. Raccomandazioni accolte in pieno nel nuovo contratto di servizio: il fatto che proprio l’uomo determinante per il cambio di governance vada a gestirlo sembra destinato a sollevare polemiche.

Fra l’altro, Clementi è espressione di quell’establishment da cui Theresa May, nelle sue uscite pubbliche, ha finora preso platealmente le distanze. Educato in una delle più prestigiose boarding school maschili del paese, Clementi ha alle spalle una prestigiosa carriera in finanza, l’incarico di vicegovernatore della Banca di Inghilterra e, più di recente, la presidenza del colosso assicurativo Prudential e di Virgin Money, il braccio di servizi finanziari di Virgin.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Di Maio risponde al flashmob dei giornalisti: presto incentivi a editori puri ed equo compenso. E pubblica la lista nera dei giornali

Mediaset , utile netto tiene, ok terzo trimestre. Effetto Mondiali e radio sulla pubblicità (+3,5%). Grandi ascolti anche in Spagna

Verna (Odg) chiede al giornalista Di Maio di lasciare la categoria. La Fnsi convoca una manifestazione nazionale