Apple studia lo sviluppo di contenuti video originali da distribuire agli abbonati del suo servizio streaming Music. Secondo il Wall Stree Journal in corso trattative con alcuni produttori di Hollywood

Le vendite degli iPhone sono in calo e Apple starebbe mettendo a punto una nuova strategia per controbilanciare il colpo, puntando sulla produzione di contenuti video originali da offrire agli abbonati del suo servizio Music, che già comprende un numero limitato di documentari. A riferirlo il Wall Street Journal, secondo il quale Cupertino sarebbe in trattativa anche con alcuni produttori di Hollywood per acquisire i diritti di nuovi show.

Tim Cook (foto Olycom)

Il debutto, continua il sito, potrebbe essere già entro la fine del 2017, e nel caso in cui l’esperimento funzionasse, potrebbe avere sviluppi e ampliamenti successivi, anche se, sottolinea il giornale, al momento Apple non  sembrerebbe intenzionata a spendere i milioni di dollari necessari per sfidare Netflix e Amazon.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Luciano Flussi in una lista di dirigenti in uscita dalla Rai. Al suo posto si parla di…

Torna sopra i 40 milioni il numero di italiani che leggono o sfogliano un giornale. Dati Audipress 2018/III

I giornalisti di Mondadori Periodici: “esorbitanti” 35 esuberi su 149. L’Assemblea: un editore non abdica così al suo ruolo