Comunicazione, New media, Pubblicità

13 gennaio 2017 | 12:58

La Rete corre, ma con la pubblicità è ancora indietro: ci si fida di più della pubblicità su stampa e tv – INFOGRAFICA

Forse la tv sta perdendo appeal e la fetta di chi sceglie di informarsi leggendo la carta stampata si sta assottigliando sempre di più, ma non è proprio vero che i media tradizionali hanno sempre partita persa contro le novità portate dalla Rete. Lo dimostrano alcuni dati emersi da una ricerca di MarketingSherpa di fine 2016, secondo la quale le pubblicità sui giornali e quelle tv sono quelle che riscuotono più successo e che gli internauti americani ascoltano, quando si tratta di scegliere cosa acquistare.

Stando ai numeri, più dell’80% di chi, dai 18 anni in su, naviga si fida maggiormente delle pubblicità che appaiono su giornali e tv, molto più rispetto a banner online, adv mobile o inserzioni presenti nei podcast, ai quali dà retta meno del 40% del campione selezionato. Notevole anche la fiducia riposta e l’attenzione prestata alle pubblicità via radio o all’out of home, scelte rispettivamente dal 71% e 69% degli intervistati.

Tra le opzioni offerte dalla Rete, i cataloghi e le pubblicità inviate via mail ricevono più attenzione, scelte dal 76%. Più bassa la percentuale di chi prende in considerazione le pubblicità che precedono la visualizzazione di un video (47%) e chi si fida di post sponsorizzati caricati in blog o ads incrociata navigando sui social (43%).

Ecco i dati principali sintetizzati in un grafico dal sito eMarketer.