13 gennaio 2017 | 18:00

La scalata di Vivendi a Mediaset è costata 1,2 miliardi di euro. I dati nell’internal dealing inviato alla Consob

La scalata che ha portato Vivendi da poco sotto il 3% al 28,8% di Mediaset è costata ai francesi circa 1,2 miliardi di euro. Lo si apprende dall’internal dealing inviato alla Consob con la precisazione di tutti gli acquisti fatti a dicembre, comunicazione che diventa obbligatoria quando un soggetto supera il 10 per cento. In particolare emerge che la soglia rilevante è stata superata il 13 dicembre.

E’ stato un blitz, tutto avvenuto in un mese o poco più. Il 12 dicembre, ricorda Ansa, dopo aver informato Consob e lo stesso Biscione, Vivendi ha informato il mercato di aver superato la soglia del 3% e di detenere il 3,01% di Mediaset.

Vincent Bollorè, presidente di Vivendi (foto Olycom)

In Borsa il titolo valeva 2,71 euro (se lo assumessimo come valore di carico significherebbe un impegno di circa 35,5 milioni). Nella sola giornata del 13 dicembre Vivendi ha comprato sul mercato il 9,3% del capitale arrivando a superare la soglia rilevante del 10 per cento.