24 gennaio 2017 | 11:11

Domani a Strasburgo si parla delle norme necessarie per contrastare la diffusione delle notizie false. Relatrice la senatrice Gambaro (Ala-Sc)

“Media online e giornalismo: sfide e responsabilità”. Questo il titolo della relazione che domani mattina la senatrice del gruppo Ala-Sc Adele Gambaro, vicepresidente dell’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, illustrerà alla Plenaria dell’organizzazione internazionale di Strasburgo.

Adele Gambaro

Adele Gambaro

Il rapporto, già approvato all’unanimità in commissione Cultura dai 47 Paesi del Coe, spiega Gambaro, “punta a normare l’informazione su internet per evitare il diffondersi di notizie false che, nel mondo del web, riescono pericolosamente a risultare credibili. Un danno per i fruitori, che rischiano di essere manipolati, ma anche per i giornalisti, che spesso vedono la loro professionalità messa a repentaglio”.

Si tratta quindi, conclude, “di un dibattito fondamentale che non può escludere le Federazioni della stampa europee e tutti i fornitori di servizi online, legati alla diffusione dell’informazione, che hanno l’obbligo di cooperare nella lotta contro i contenuti illegali e distorti, spesso diffusi sul web”.