Comunicazione

24 gennaio 2017 | 15:20

I social diventano sempre più importanti per gestire il corporate branding. L’analisi di Sos Digital Pr: difficile, ma fondamentale riuscire a dialogare con gli utenti

La maggioranza dei comunicatori ‘tradizionali’ (92%) ha imparato ad utilizzare i social media e il 79% di loro ne riconosce l’importanza, insieme ai siti internet di riferimento, per il corporate branding. In molti ammettono difficoltà nel relazionarsi con blogger (17%), influencer (25%), e soprattutto con i clienti e utenti (58%). Ma il 76% è consapevole che  dialogare” con quest’ultimi è comunque divenuto fondamentale.

Questi alcuni degli elementi che emergono da un’indagine effettuata da SOS Digital PR, curata da Silvia Arrigoni con il coordinamento di Enzo Rimedio, cui hanno partecipato più di 400 professionisti del settore della comunicazione tradizionale, in prevalenza delle media relations.

“Spesso si ritiene che i comunicatori tradizionali non utilizzino le nuove tecnologie, i risultati dell’indagine dimostrano il contrario”, ha commentato Rimedio, ribadendo come “i social media hanno permeato il nostro vivere e chi comunica non può stare certamente a guardare.”

Il 77% degli intervistati, continua la ricerca, ammette che con l’avvento dei media digitali è cambiato anche il rapporto con il top management che si è intensificato. Cambiamenti sono seguiti anche per la gestione delle situazioni di crisi, sia in termini strategici che riguardo le tempistiche (74%).

Alle università, l’80% chiede che siano in grado di fornire maggiori competenze digitali per le nuove leve del settore, mentre per la propria formazione, l’83% predilige network fra colleghi, oltre che frequentare corsi online (76%).

“La questione più importante è che si comprenda che il ruolo di chi opera nelle relazioni pubbliche sta cambiando”, ha ribadito Rimedio, puntualizzando come “la democratizzazione digitale” fornisca oggi possibilità prima precluse, come consentire a chiunque di dialogare con il “Presidente di uno Stato, con un’Amministrazione Pubblica, con un’aziend. “I Digital PR dovranno ben conoscere queste nuove modalità di interazione”, ha concluso.

A questo link la ricerca e l’infografica completa