Il Guardian taglia sui costi. Secondo la Reuters diventa tabloid ed esternalizza i processi di stampa. E ha deciso di chiudere la sezione dedicata a Media and Tech

Il Guardian potrebbe abbandonare il formato lenzuolo e diventare tabloid. Lo sostiene la Reuters citando fonti interne e ipotizzando anche l’esternalizzazione dei processi di stampa che potrebbero essere affidati a rivali come News Uk di Rupert Murdoch, in favore di una logica che prevede il taglio dei costi.

Di questi giorni è anche la notizia che il Guardian ha deciso di chiudere la sezione denominata Media and Tech Network lanciata nel 2012: “tutte le buone cose giungono a una fine”, ha scritto il team in un comunicato, portando come motivazione la crisi del mercato pubblicitario, ma spiegando che il Guardian “continuerà ad occuparsi di media e tecnologia”.

David Pemsel, ceo di Guardian Media Group

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Facebook, nel 2017 raddoppiata la spesa per lobbying in Ue. Da 1,2 a 2,5 milioni di euro

Nbc entra nel consorzio OpenAp dove raggiunge Fox, Turner e Viacom

Formiche, Roberto Arditti nel Cda e direttore editoriale. Cresce l’ebitda di Base Per Altezza