Protagonisti del mese

28 gennaio 2017 | 8:31

Parola chiave: sinergia

 Entro metà febbraio si conoscerà il nuovo piano industriale su cui il presidente del Gruppo 24 Ore, Giorgio Fossa, e l’amministratore delegato, Franco Moscetti, puntano per il rilancio dell’editrice milanese controllata da Confindustria. A quel punto i vertici del gruppo valuteranno l’entità del necessario aumento di capitale e come usare anche la leva del debito per dare all’azienda i soldi necessari a finanziare il piano e a portarlo avanti nel concreto non solo in una logica di taglio dei costi.

Franco Moscetti, ad del Sole 24 Ore

Franco Moscetti, incontrando il 18 gennaio i rappresentanti sindacali dei giornalisti, ha confermato che da parte dell’azionista di maggioranza, cioè Confindustria, c’è l’impegno a mettere a disposizione le risorse e, in tema di liquidità, ha escluso che la società debba affrontare a breve un’emergenza.

Moscetti sembra abbastanza tranquillo anche sul fronte del debito: 70 milioni di euro con le banche e uno standstill fino al 28 febbraio già formalizzato. “Abbiamo la disponibilità per un prestito ponte”, spiega. “Inoltre, anche l’azionista potrebbe fare un finanziamento in conto all’aumento di capitale”.

Per quanto riguarda la preparazione del piano industriale, il presidente Fossa – in carica da metà novembre – ha ribadito che non c’è alcun ritardo. “Per fare un piano serio non ci vogliono anni, ma qualche mese sicuramente”, ha affermato. “Nessuno di noi è disposto a barare sul piano industriale. Siamo qui per rilanciare l’azienda nell’interesse di Confindustria, degli azionisti e dei dipendenti, non per sfasciarla. Lavoriamo per realizzare un piano serio. Riteniamo e speriamo di arrivarci tra la fine di gennaio e la prima metà di febbraio”.

L’articolo è sul mensile Prima Comunicazione n. 478 – Gennaio 2017

Abbonati al mensile ‘Prima’ edizione cartacea (+ Uomini Comunicazione), alla versione digitale per tablet e smartphone o a quella combinata carta-digitale: Prima + Uomini + edizione per tablet e smartphone