Inaccettabili i toni utilizzati dall’ad dell’Unità, dice il segretario della Fnsi, Lorusso. Intervengano Renzi e le autorità di garanzia

“Non sono accettabili prese di posizione che ricordano quelle dei padroni delle ferriere”, a maggior ragione quando si tratta del giornale fondato da Antonio Gramsci; “l’amministratore delegato non può utilizzare quei toni”. A criticare l’ad dell’Unità è il segretario della Federazione nazionale della stampa Raffaele Lorusso, a margine di una conferenza stampa alla Camera sul caso Ilaria Alpi.

“Deve intervenire il segretario del Pd perchè c’è un limite alla decenza”, ha detto Lorusso, secondo quanto riporta l’agenzia Ansa, auspicando, a nome della Fnsi, anche “l’intervento delle autorità di garanzia, a partire dall’Agcom”.

Raffaele Lorusso

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Facebook, nel 2017 raddoppiata la spesa per lobbying in Ue. Da 1,2 a 2,5 milioni di euro

Nbc entra nel consorzio OpenAp dove raggiunge Fox, Turner e Viacom

Formiche, Roberto Arditti nel Cda e direttore editoriale. Cresce l’ebitda di Base Per Altezza