Inaccettabili i toni utilizzati dall’ad dell’Unità, dice il segretario della Fnsi, Lorusso. Intervengano Renzi e le autorità di garanzia

“Non sono accettabili prese di posizione che ricordano quelle dei padroni delle ferriere”, a maggior ragione quando si tratta del giornale fondato da Antonio Gramsci; “l’amministratore delegato non può utilizzare quei toni”. A criticare l’ad dell’Unità è il segretario della Federazione nazionale della stampa Raffaele Lorusso, a margine di una conferenza stampa alla Camera sul caso Ilaria Alpi.

“Deve intervenire il segretario del Pd perchè c’è un limite alla decenza”, ha detto Lorusso, secondo quanto riporta l’agenzia Ansa, auspicando, a nome della Fnsi, anche “l’intervento delle autorità di garanzia, a partire dall’Agcom”.

Raffaele Lorusso

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Morto il vignettista Vincino. Vauro lo saluta così

Tar del Lazio respinge ricorsi contro contributo di solidarietà. Inpgi: conferma che strada intrapresa è corretta

Con 800 milioni di internauti la Cina è la più grande comunità online. L’ecommerce 2018 vale già 600 miliardi