Comunicazione

01 febbraio 2017 | 16:22

E’ Google il marchio con il valore più alto al mondo. La classifica Global 500 di Brand Finance: dopo 5 anni scavalcata Apple. Balzo di Facebook che entra nella top10

Apple perde lo scettro e, dopo 5 anni di dominio assoluto, cede il passo a Google nella classifica delle aziende con il valore economico più alto. E’ questo il primo dato che emerge dal Global 500, il report di Brand Finance che ogni anno misura il peso dei brand più popolari al mondo. Secondo lo studio, il valore di Big G – tornata sul gradino più alto del podio da cui mancava dal 2011, nell’ultimo anno è cresciuto del 24%, arrivando a quota 109 miliardi di dollari. Crollato del 27% invece il valore di Apple (107 miliardi), anche a causa della concorrenza sempre più agguerrita dei suoi rivali nel campo della telefonia, come Samsung e Huawei. Una conferma invece per la terza posizione, dove si trova stabilmente Amazon, che negli ultimi 12 mesi ha visto il suo valore crescere del 53%.

La top 10 della classifica ‘Global500′

Fuori dal podio si piazzano AT&T, quarta, in salita di due posizioni rispetto al 2016, Microsoft, quinta – in discesa di un posto, Samsung, sesta, e Verizon, settima, con un balzo indietro di due posizioni rispetto al 2016. Stabile all’ottavo posto Walmart. New entry nella top ten sono Facebook e ICBC, rispettivamente nono e decimo. Notevole il salto in avanti registrato dal social di Mark Zuckerberg, che nel 2016 era diciassettesimo, e negli ultimi mesi ha visto il suo valore quasi raddoppiare.

Tra i marchi italiani, il primo in classifica è Eni, alla 122esima posizione, in crescita rispetto al 2016 quando era 137esimo. Seguono Enel (203esimo), Gucci (219esimo), Telecom Italia (239esimo), Ferrari (258esimo), Gruppo Generali (301esimo), Intesa Sanpaolo (371esimo), Poste (423esimo) e Prada (463esimo).

Mancano dalla top 500 Fiat né Unicredit, entrambi presenti in quella dell’anno scorso.