02 febbraio 2017 | 17:55

E’ stato un ottimo 2016 per La7, dice l’ad Ghigliani: primi tra i generalisti per ore di diretta e informazione. Il direttore Salini: nel prime time tutti format originali. E Lunedì parte ‘Bianco e Nero’ di Telese

“Veniamo da un 2016 che ha visto La7 in crescita. La stagione autunnale è stata straordinaria e il 2017 è iniziato confermando questa tendenza”. A dirlo Marco Ghigliani, amministratore delegato di La7, nel corso della conferenza stampa di ‘Bianco e Nero’, il nuovo programma di Luca Telese, al via lunedì 6 febbraio. “Siamo la rete generalista che cresce rispetto all’anno precedente. Ha rafforzato il proprio brand”, ha ribadito il manager, sottolineando come La7 sia ormai “il punto di riferimento dell’informazione e dell’approfondimento.

La conferenza stampa di presentazione di ‘Bianco e Nero’. Nella foto, da sinistra, Luca Telese; Marco Ghigliani, amministratore delegato di La7; e Fabrizio Salini, direttore di rete

“Siamo la prima rete generalista per ore di diretta e di informazione”, ha detto ancora, definendola “autorevole, indipendente, libera da vincoli e aperta a tutte le opinioni”, grazie “alla nostra squadra e a uno sforzo produttivo importante”. E secondo il manager il nuovo programma – la prima novità del palinsesto 2017 della rete, “si inserisce in questo contesto”. “E’ un programma innovativo e sperimentale. Abbiamo lavorato al progetto insieme a Magnolia”, ha concluso Ghigliani.

Sulla stessa linea il direttore di rete Fabrizio Salini che ha aggiunto: “Molti giornalisti hanno attribuito questa crescita al clima politico acceso. Con la politica, però, non si sono avvantaggiati tutti. I nostri risultati positivi sono frutto di un percorso, di un lavoro quotidiano”, puntualizzando come con la nuova trasmissione si colmi il tassello riguardante la cronaca. “E’ una rete che ha prime time tutti ‘originali’. Non sono prodotti d’acquisizione. Sono format tutti concepiti da La7. Siamo un unicum nel panorama televisivo italiano”.

“Il lunedì vedrete un programma nuovo soprattutto come linguaggio”, ha raccontato Telese, parlando del suo arrivo su La7 come un “ritorno a casa”.  Accanto al giornalista Francesca Lancini, con la partecipazione dell’avvocato penalista Giulia Bongiorno e Luisella Costamagna e l’investigatore Piero Provenzano. “La nostra dichiarazione d’intenti è raccontare la realtà e darle ordine. Il programma dovrebbe avere tre sapori: Tarantino, Almodovar e Hitchcock. A noi interessa capire, non ci interessa il piacere voyeuristico. ‘Bianco e Nero’ sarà un programma garantista”.

I protagonisti di 'Bianco e Nero'

I protagonisti di ‘Bianco e Nero’

La scheda del programma “BIANCO E NERO. CRONACHE ITALIANE”

Lunedì 6 febbraio, in prima serata alle 21.10 parte su La7 Bianco e Nero. Cronache italiane, il nuovo programma condotto da Luca Telese.

Dai delitti inquietanti ai crimini più efferati, dalle scomparse misteriose alle vicende che non hanno trovato ancora una soluzione. Avvenimenti che rappresentano, nel bene e nel male, uno spaccato del nostro tempo e della nostra società. Cronaca nera ma anche cronaca bianca, un viaggio per capire i mutamenti sociali che stanno rivoluzionando il nostro modo di vivere.

Il bianco e il nero, i due colori della cronaca, ma anche le due posizioni da cui partire per coltivare il dubbio.

Luca Telese avrà al suo fianco Francesca Lancini, giornalista e scrittrice e un gruppo di qualificati professionisti: Giulia Bongiorno, avvocato penalista e politico, Luisella Costamagna, giornalista e conduttrice televisiva e l’investigatore Piero Provenzano, Presidente del Comitato Studi Legislativi di Federpol.

Bianco e Nero. Cronache Italiane è un programma prodotto da Magnolia per La7.

LUCA TELESE – Conduttore
Giornalista, scrittore, autore e conduttore televisivo. Inizia la sua carriera collaborando con giornali come L’Unità, il manifesto, Il Messaggero e Il Foglio, e nel 1996 è assunto ne L’Italia Settimanale, diretto da Pietrangelo Buttafuoco. Dal 1999 al 2009 lavora per il quotidiano Il Giornale e collabora con le riviste Vanity Fair e Panorama. Sulla Rai conduce Confronti. Nel 2009 fonda Il Fatto Quotidiano, dove resta fino al 2012, quando diventa direttore di Pubblico. Nel 2016 è tra i fondatori di La Verità. A partire dal 2000 è autore di alcune trasmissioni televisive (Chiambretti c’è, Batti e Ribatti, Cronache Marziane) e dal 2006 è autore e conduttore di Parenti Serpenti, Planet430 e Tetris su La7. Dal giugno 2010 conduce il talk show di approfondimento serale di La7 In Onda con Luisella Costamagna, prima e Nicola Porro poi. Ha scritto sei libri (i più noti: Cuori Neri e Qualcuno era comunista per la Sperling & Kupfer).

FRANCESCA LANCINI – Co-conduttrice
Scrittrice e conduttrice, ex tennista professionista ed ex modella, esordisce in tv al Festival di Sanremo 2006 condotto da Giorgio Panariello. Ha condotto il TG sportivo di Sky Sport 24, Cool Tour su Rai5, Top – Tutto quanto fa tendenza su Rai1 e attualmente è ospite fissa a Matrix Chiambretti su Canale5. Ha collaborato come giornalista pubblicista per Sette, Amica, L’Officiel, e ha pubblicato due libri per la casa editrice Bompiani.

GLI ESPERTI

GIULIA BONGIORNO
Già deputata della Repubblica Italiana nella XV e XVI legislatura, svolge l’attività forense in campo penale e penale dell’economia. Ha assistito società multinazionali e importanti imprese italiane, ma anche personaggi noti del mondo sportivo, dello spettacolo e della politica. Nel 2007 fonda insieme a Michelle Hunziker la fondazione Doppia Difesa Onlus, la cui finalità è quella di assistere le donne vittime di discriminazioni, violenze e abusi.

LUISELLA COSTAMAGNA
Giornalista, scrittrice e conduttrice televisiva, nel 1996 collabora con Michele Santoro per il programma Moby Dick su Italia1. Dopo aver condotto Studio Aperto, nel 2001 torna con Michele Santoro, questa volta in Rai, per i programmi Il Raggio Verde, Sciuscià e Sciuscià Edizione Straordinaria. Nel 2004 passa a Mediaset. Nel 2008, invece, inizia a lavorare per La7 dove conduce Omnibus e, nel 2010, In Onda con Luca Telese. Nel 2012 ritorna a La7 collaborando al programma Servizio Pubblico. Nel 2014 approda a Sky Italia sul canale Crime+Investigation; collabora con Il Fatto Quotidiano e pubblica due libri per Mondadori.

PIERO PROVENZANO
Inizia a occuparsi di sicurezza già nel 1988, fornendo protezione e difesa a personalità rilevanti del mondo imprenditoriale e dell’alta finanza. Nel 1996 crea l’Agenzia Investigativa X-POINT. Oltre ad approfondire le materie investigative e di sicurezza, Provenzano frequenta corsi e master di matrice giuridica e giudiziaria. La sua competenza ed esperienza lo porta a svolgere diversi incarichi professionali e a rivestire cariche istituzionali. È Presidente del Comitato Studi Legislativi di Federpol, primaria associazione di categoria per gli investigatori privati.