08 febbraio 2017 | 15:08

Nuovo catalogo con la mixed reality e campagna tv al via per la stagione 2018-2019 di Msc Crociere. Leonardo Massa, country manager per l’Italia: continuiamo a investire su navi e tecnologia (VIDEO)

di Matteo Rigamonti – Nuovo catalogo che punta sulla mixed reality e nuova campagna tv per Msc Crociere per lanciare la stagione crocieristica 2018-2019. Ad illustrare tutte le novità sono stati, questa mattina a Milano, Leonardo Massa, country manager per l’Italia di Msc Crociere, insieme ad Andrea Guanci, direttore marketing, e Luca Valentini, direttore vendite. Con la partecipazione del comandante Giuliano Bossi, 53 anni di esperienza in mare, ora brand ambassador di Msc Crociere.

Da sinistra: Andrea Guanci, Giuliano Bossi, Leonardo Massa e Luca Valentini (foto: Primaonline.it)

Tante le novità di un piano da 9 miliardi di euro complessivi per varare 11 navi prima del 2026: Msc Seaview debutterà nella primavera del 2018 e prima Msc Meraviglia (a giugno 2017) ed Msc Seaside (a dicembre 2017). Il 2019 sarà l’anno di Msc Bellissima. Andranno a coprire le rotte verso i Caraibi, con partenze settimanali, quelle verso il Nord Europa.

In arrivo anche una nuova crociera della durata complessiva di quattro mesi per compiere il giro del mondo da Genova a Genova, passando – tra le altre mete – per la Spagna, le Isole Vergini, Costa Rica, Messico, California, Hawaii, Tahiti, Bora Bora, Sidney, Emirati Arabi e il canale di Suez.

Leonardo Massa, country manager per l’Italia di Msc Crociere (foto: Primaonline.it)

Sono partiti intanto i lavori per trasformare un isolotto a 60 miglia dalla costa di Miami, oggi impiegato per lo stoccaggio industriale, in Ocean Cay Msc Marine Reserve. Si tratta di “uno scalo privato per le crociere che vanno ai Caraibi”, ha spiegato Leonardo Massa, “un prolungamento a terra della nave da crociera” e di tutta l’esperienza a bordo. L’obiettivo è rendere possibile i “Caraibi tutto l’anno” con due navi che partiranno dall’Havana e una da Miami ogni settimana. Serviti con voli charter dall’Italia. Tra le novità anche un’esclusiva area riservata Yacht club a bordo.

Quanto alla mixed reality si tratta di un capitolo del percorso cominciato tra i padiglioni di Expo Milano 2015 insieme a Samsung, partner esclusivo a bordo delle navi Msc Crociere. L’innovativo catalogo della stagione crocieristica marzo 2018-aprile 2019 punta infatti sul binomio tra realtà virtuale e realtà aumentata.

A illustrare i vantaggi agli operatori del settore e alle agenzie viaggi è stato Andrea Guanci, direttore marketing di Msc Crociere: “ci siamo ispirati ai libri per bambini che quando si aprono creano meravigliose sculture di cartone”. Rendendo di fatto “possibile vivere l’esperienza di una crociera Msc a 360° ancor prima di partire”.

Grazie agli appositi cardboard da indossare con uno smartphone o tablet dopo aver scaricato l’app MSC 360VR, è possibile scoprire gli ambienti di bordo delle navi e i luoghi meta delle crociere.

“Non si tratta di un giocattolo per generare il cosiddetto ‘wow effect’”, ha precisato Massa, “ma di un vero e proprio strumento di vendita”. Per il quale sono già stati formati gli agenti e appositamente dotate le agenzie viaggi.

Oltre all’innovativo catalogo è prevista anche una seconda campagna adv su tutte le reti tv pubbliche e private al via domenica, ha spiegato Luca Valentini. Mentre una prima campagna era andata in onda già a gennaio. Per un investimento complessivo di “alcuni milioni di euro”.

Msc Crociere, è stato ricordato, è passata dai 123mila passeggeri che nel 2003 hanno trascorso almeno una settimana a bordo agli 1,7 milioni del 2016. “Continueremo a investire in componenti hardware” come le navi e la tecnologia, ha concluso Massa, “ma sappiamo che entrambe possono essere facilmente copiate nel giro di qualche anno”. Per questo motivo sono decisive due cose, ha sottolineato il conutry manager per l’Italia di Msc Crociere: la prima è la capacità di “anticipare” il mercato, da cui la scelta di lanciare il catalogo 2018-2019; la seconda è “il nostro software, che sono le nostre persone, e che per fortuna sono inimitabili”.