Servono regole ferree e autorità indipendenti più forti per un web più sicuro. Così il presidente della commissione bilancio alla Camera, Francesco Boccia, al ‘Safer Internet Day’

“L’economia digitale deve migliorare la nostra vita, non trasformarla in un far west”. Così Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera, che intervenendo all’incontro ‘Sicuri sul web per una navigazione consapevole’, in occasione del ‘Safer Internet day’, organizzato dall’Agcom presso la Sala della Lupa di Montecitorio, ha sottolineato la necessità di “autorità indipendenti più forti e regole ferree”.

Francesco Boccia (foto Olycom)

“Commercio, servizi, informazione e persino il bullismo – ha ricordato – c’erano anche prima di internet ma diffusione e responsabilità erano codificati da norme chiare e principi sui quali ci si poteva dividere sulle sanzioni per chi le violava, ma mai sulla necessità di applicarle. Con l’economia digitale è cambiato tutto, dalla catena del valore per i business, alle responsabilità su chi risponde di cosa ma, come in ogni rivoluzione profonda del capitalismo, chi detiene in mano il potere cerca di approfittarne il piu’ possibile, sfuggendo ogni regola. Per questa ragione servono autorità indipendenti pià forti, regole ferree. Non possiamo vivere in un mondo più veloce ma più opaco, più tecnologico ma meno rispettoso delle regole”, ha concluso.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il ceo del New York Times dà dieci anni di vita al suo giornale di carta

Il 70% degli italiani ha paura delle fake news

Mediapro passa al fondo cinese Orient Hontai