13 febbraio 2017 | 15:37

Fiat Torino prima squadra di basket italiana ad adottare il biglietto a prezzo dinamico. Il dg Nicolai: vogliamo favorire l’afflusso dei tifosi ai match casalinghi

Fiat Torino è la prima squadra di basket italiana ad aver adottato il biglietto a prezzo dinamico come già avviene per molte squadre dell’NBA americana, dai Boston Celtics ai Toronto Raptors ai Detroit Pistons. Ciò significa che il prezzo del biglietto per le partite giocate in casa potrà cambiare a seconda di numerose variabili (momento d’acquisto, avversario, condizioni meteo…) all’interno di una forbice complessiva del 35%.

Una partita della Fiat Torino (Foto: Olycom)

Il nuovo sistema elaborato dalla società Dynamitick, che si inserirà all’interno delle già
esistenti piattaforme BestUnion e Vivaticket, verrà introdotto a partire dall’incontro Fiat Torino-Enel Brindisi in programma il 26 febbraio 2017 e, spiega una nota, fino al termine del Campionato Italiano di Basket di Serie A, varrà per l’acquisto del biglietto presso il Palasport Ruffini nonchè le rivenditorie autorizzate e online. I biglietti saranno in vendita a partire da oggi.

Le motivazioni della scelta della società torinese nelle parole del direttore generale Renato Nicolai: “da tempo stiamo cercando nuove soluzioni per favorire sempre di più l’afflusso dei nostri tifosi al PalaRuffini, teatro degli incontri casalinghi. Ciò perché riteniamo fondamentale rispondere sempre meglio alle esigenze di coloro che hanno dimostrato e dimostrano grande attaccamento ai nostri colori. Incontrare una società giovane e propositiva come Dynamitick, che affiancherà i servizi di BestUnion che ringraziamo per la collaborazione che sta offrendo al progetto, rappresenta per noi il punto di partenza fondamentale nell’operazione di crescita nella quale siamo impegnati anche sotto il profilo dell’offerta di servizi a quanti contribuiscono a scrivere ogni giorno la nostra storia”.

Federico Quarato, Ceo di Dynamitick, ha aggiunto: “siamo orgogliosi di aver siglato questo accordo, che segna il nostro ingresso nel mondo del basket, e affianca il nostro brand a quello di una società sportiva innovativa e in grande crescita. L’industria dello sport in Italia è da tempo alle prese con un calo cronico degli spettatori e dei ricavi. Vendere biglietti al giusto prezzo permette di stringere un rapporto trasparente con i propri tifosi. Ci auguriamo che questa partnership sia un ulteriore tassello per un rilancio del settore sportivo italiano.”