Mercato

14 febbraio 2017 | 14:48

Rds tra i Top Employers 2017 per qualità delle condizioni di lavoro e risorse umane

Rds è stata inserita nel Top Employers 2017, elenco delle migliori aziende in relazione a condizioni di lavoro e risorse umane. La certificazione arriva da Alessio Tanganelli, regional director di Top Employers Institut, ente certificatore.

Negli ultimi anni Rds ha migliorato le proprie competenze in tema di Project Management, riporta la nota stampa, aprendosi anche al digitale. Il progetto di rinnovamento dell’azienda verte intorno al Building Rds, che ha ospitato momenti di incontro e confronto come il Talent Day con i vertici di Coca Cola e la Induction Week di Luiss.

Nell’edificio risiede anche l’ Auditorium multimediale che, oltre ad ospitare showcase con artisti internazionali, è anche lo scenario della Rds Academy, il format crossmediale di Rds strutturato attraverso un’accademia con corsi e docenti, che assicura la crescita professionale dei candidati.

Altra scelta strategica è stata l’apertura al mondo delle start up e alle opportunità di sviluppo nella Silicon Valley, attraverso partnership con Italian Business and Investment Initiative, Mind The Bridge Foundation, Commissione Fullbright e Ambasciata Americana in Italia. Più in particolare, Rds ha cercato di definire opportunità per quei progetti di start up legati al mondo dell’intrattenimento offrendo la possibilità a candidati prescelti, di confrontarsi con le start up attraverso un periodo di permanenza di sei mesi nella Silicon Valley.

“I valori che emergono”, secondo Tiziana Mennuti, direttore hr di Rds, sono “l’identità dell’ impresa, il desiderio forte di farne parte, i talenti potenziali che diventano linfa”. Una certificazione che consolida “le scelte nate dall’ impulso della Digital Trasformation, una sfida che ha cambiato metodologie, processi e strumeni di lavoro”, aggiunge Massimiliano Montefusco, general manager di Rds.