16 febbraio 2017 | 13:06

Nuova webserie firmata da Stefano Accorsi in collaborazione con Havas Milano per Peugeot Italia. Un brand ambassador che aiuta l’azienda a comunicare sui nuovi media con linguaggi appropriati e potenzialmente virali (VIDEO)

di Matteo Rigamonti – Nuova webserie firmata Stefano Accorsi per Peugeot in Italia: con i sei episodi di #sensationdriver l’obiettivo è quello di implementare la comunicazione del brand diversificando anche il bouquet media su cui essere presenti. L’iniziativa è stata presentata al Peugeot is Bobino Club di Milano dal critico di Sky Cinema, Gianni Canova, e Massimo Roserba, direttore generale di Psa Italia.


Non si tratta di un tradizionale spot, ma dell’ultimo capitolo in ordine di tempo della virtuosa collaborazione tra Peugeot e il brand ambassador per l’Italia Stefano Accorsi. “Un percorso nato nel 2012 e che si differenzia dalla comunicazione standard cui siamo abituati nell’automotive”, sottolinea Carlo Leoni, direttore della comunicazione di Psa Italia. Lo dimostra anche la presenza della mitica Peugeot 205 T16 nell’ultimo film di Accorsi ‘Veloce come il Vento.

Con gli episodi di questa “nuova webserie, anche se sarebbe meglio chiamarli microfilm”, precisa Antonio Scotti, responsabile pubblicità e media di Peugeot per l’Italia, cerchiamo di far scoprire al nostro pubblico “l’emozione di provare una Peugeot, quel plus inequivocabile che trasmette l’esperienza di guida unica di una vettura che ha avuto il coraggio di rivoluzionare il cruscotto interno in un periodo di crisi per l’intero settore, un rischio industriale non banale”.

E i risultati sembrano dar ragione a Peugeot, se è vero che in Italia, prosegue Scotti, il brand continua a crescere conquistando quote di mercato “anche nel settore Premium e in quello dei Suv”, che presto rappresenterà il 40% delle vendite in Italia.

Dopo il lancio nel 2016 dei nuovi Suv 2008 e 3008 è previsto per il 2017 il lancio del nuovissimo 5008, un grosso Suv a 7 posti. Per il 5008 è prevista una tradizionale campagna tv a tarda primavera.

Intanto, ribadisce Francesca De Luca, direttore Creativo di Havas Milano che ha collaborato alla realizzazione della webserie insieme alla casa di produzione Think Cattleya, “con questo progetto dimostriamo la sensibilità, peraltro non nuova, di Peugeot all’importanza di comunicare su altri media con strumenti e linguaggi appropriati. E’ ciò che è stato fatto anche con la tecnologia Oculus e i video a 360°, chiaro esempio di ciò che possiamo chiamare ‘tecnologia delle sensazioni’”. Un concetto, peraltro, pienamente in linea con il motto di Peugeot ‘motion & emotion’.

La nuova webserie, “che sarà accompagnata da una campagna digital e social”, conclude Scotti, “si presta a poter diventare virale”, ma ha anche l’obiettivo di “far atterrare l’utente sul sito di Peugeot”, che già oggi conta su di un milione di contatti al mese.

Per ottenere l’obiettivo Accorsi, regista degli episodi, ha deciso di puntare sul concetto di ‘sliding doors’ partendo da soggetti autoironici che lo vedono protagonista nell’insolito ruolo di sè stesso: l’utente, scegliendo il video e l’emozione che preferisce, associate ad un determinato modello di automobile, potrà scoprire da vicino cosa significa guidare una Peugeot. Sul sito sono già stati caricati i primi 3 episodi di 6 della webserie.

Ancora nulla è stato svelato circa la gara media in corso per il nuovo centro media che si aggiudicherà il budget e la comunicazione del gruppo Psa.