20 febbraio 2017 | 16:00

Fs Italiane presenta il Polo Mercitalia: così cambiamo il trasporto merci e la logistica per portare il Paese in Europa

Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane rilancia il trasporto merci e la logistica italiane investendo 1,5 miliardi di euro nel polo Mercitalia nei prossimi dieci anni. Il Polo Mercitalia, il cui piano industriale 2017-2026 è stato presentato questa mattina a Milano, avrà il compito di risanare e rilanciare il business merci del gruppo Fs Italiane, sviluppando soluzioni integrate di trasporto merci e logistica per valorizzare la modalità ferroviaria. Puntando, è stato spiegato, a raggiungere l’utile già nel 2018 e il raddoppio dei ricavi in dieci anni, dal miliardo fatturato nel 2016 a due miliardi.

Da sinistra: Marco Gosso, Gioia Ghezzi, Graziano Delrio, Renato Mazzoncini, Ivan Soncini (foto: Primaonline.it)

Alla presentazione erano presenti: Gioia Ghezzi, presidente del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane; l’ad e direttore generale del Gruppo FS Italiane, Renato Mazzoncini; il presidente di Mercitalia Logistics Ivan Soncini e l’ad Marco Gosso; il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio.

Il polo è il raggruppamento delle società del gruppo Fs Italiane che operano nel business del trasporto merci e della logistica: la capogruppo subholding Mercitalia  Logistics, Mercitalia Rail, gruppo Tx Logistik, con base in Germania, ma attivo in diversi Paesi europei, Cemat, Mercitalia Transport & Services, Mercitalia Terminal, TerAlp e Tlf.

Il polo Mercitalia, che conta 4mila dipendenti, prevede nel piano industriale 2017-2026 investimenti per 1,5 miliardi di euro: oltre 1 miliardo per il materiale rotabile, 100 milioni per i terminal intermodali, con i nuovi impianti a Milano, Brescia e Piacenza, in asse con il Gottardo e il Core Corridor Reno-Alpi (Genova – Rotterdam), 100 milioni per l’information technology & sicurezza e circa 250 milioni in acquisizioni di aziende per espandere il business. “Si tratta dell’investimento complessivo più significativo che le Ferrovie italiane abbiano mai fatto nel settore”, sottolinea dalla società.

“Oggi è una giornata importante per noi e per il paese”, ha esordito Gioia Ghezzi, presidente del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. Ma “il nostro obiettivo”, ha precisato l’ad e direttore generale del Gruppo FS Italiane, Renato Mazzoncini, ”non è quello di essere monopolisti del trasporto su rotaia”. Semmai è quello, come ha ricordato, il presidente di Mercitalia Logistics Ivan Soncini, di “saper cogliere come sta cambiando il trasporto delle merci in Europa” per “rafforzare la divisione merci di Fs” e “dare risposte al Paese”.

“Raddoppiare i ricavi in dieci anni”, “sostenibilità economia e finanziaria in un paio d’anni” e “investimenti”, le linee guida del piano illustrate dall’amministratore delegato di Mercitalia Logistics Marco Gosso. A fare il punto sulla “regia complessiva del governo”, infine, è stato il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio, ricordando, tuttavia, l’importanza del “protagonismo degli operatori”, tanto del “pubblico” quanto del “privato”.

Foto: Locomotiva brandizzata Mercitalia (Foto: Primaonline.it)