La casa editrice Shockdom diventa socia di JoinPad, società italiana impegnata nel campo della realtà aumentata

Shockdom, casa editrice italiana di fumetti guidata da Lucio Staiano e attiva sia nel settore tradizionale che in quello digitale, entra nel capitale di Joinpad, società italiana impegnata nel campo della realtà aumentata.

A seguito dell’accordo Shockdom diventa l’altro socio di riferimento di JoinPad, con una quota del 45% del capitale della società, assieme al suo socio fondatore Mauro Rubin. “La partnership strategica siglata contribuirà a rendere ulteriormente innovativa Shockdom, che sin dal 2000 è sinonimo di cambiamento nel mondo dei fumetti e che oggi propone oltre 100 titoli a catalogo con best seller del calibro di Sio, Labadessa, Angela Vianello, Giulio e Marco Rincione,Fraffrog”, riporta la nota stampa.

“Abbiamo scelto di investire nel mercato della Realtà Aumentata perché registra tassi di crescita molto elevati e JoinPad si è presentata come uno tra i principali player a livello mondiale nel settore industriale. Ora la sfida sta nel portare questa competenza anche nel mondo consumer. Il mercato e la tecnologia sia hardware che software ci sono già, dobbiamo solo fornire i contenuti di appeal, e in qualità di editori crediamo di poter giocare un ruolo importante”, dichiara Lucio Staoamp, fondatore e presidente di Shockdom.

“La nostra sfida è quella di connettere l’utente al mondo circostante, composto da sensori, servizi, oggetti e persone, aumentando la sua percezione attraverso una visualizzazione semplice e intuitiva. Tecnicamente si parla di ‘context computing’: nel nostro caso un insieme connesso di informazioni che convergono in un’interfaccia in realtà aumentata su un device smart, adattandosi alle esigenze dell’utente sensibilmente al contesto in cui si trova e viene utilizzato. L’utilizzo di queste soluzioni permette di
semplificare ogni tipo di processo, fornendo le informazioni giuste al momento più opportuno. Tutto viene interconnesso e ogni situazione e azione prevede una reazione. Nei processi del mondo industriale abbiamo
già sviluppato sistemi di Context Computing per Siemens e Abb, collaboriamo con gruppi internazionali quali Epson e Microsoft, solo per citarne alcuni. Continueremo ovviamente a sviluppare il mercato industriale e siamo entusiasti di poter ampliare la nostra competenza grazie alla creatività di una società specializzata e visionaria come Shockdom” commenta Mauro Rubin, fondatore e ceo di Joinpad.

Mauro Rubin

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Repubblica lancia ‘Dentro la notizia’, podcast settimanale su Audible

MindShare si aggiudica la gara Ferrero, top spender da 130 milioni di euro

Tim main partner di Matera capitale della cultura 2019