Mercato

22 febbraio 2017 | 13:46

La casa editrice Shockdom diventa socia di JoinPad, società italiana impegnata nel campo della realtà aumentata

Shockdom, casa editrice italiana di fumetti guidata da Lucio Staiano e attiva sia nel settore tradizionale che in quello digitale, entra nel capitale di Joinpad, società italiana impegnata nel campo della realtà aumentata.

A seguito dell’accordo Shockdom diventa l’altro socio di riferimento di JoinPad, con una quota del 45% del capitale della società, assieme al suo socio fondatore Mauro Rubin. “La partnership strategica siglata contribuirà a rendere ulteriormente innovativa Shockdom, che sin dal 2000 è sinonimo di cambiamento nel mondo dei fumetti e che oggi propone oltre 100 titoli a catalogo con best seller del calibro di Sio, Labadessa, Angela Vianello, Giulio e Marco Rincione,Fraffrog”, riporta la nota stampa.

“Abbiamo scelto di investire nel mercato della Realtà Aumentata perché registra tassi di crescita molto elevati e JoinPad si è presentata come uno tra i principali player a livello mondiale nel settore industriale. Ora la sfida sta nel portare questa competenza anche nel mondo consumer. Il mercato e la tecnologia sia hardware che software ci sono già, dobbiamo solo fornire i contenuti di appeal, e in qualità di editori crediamo di poter giocare un ruolo importante”, dichiara Lucio Staoamp, fondatore e presidente di Shockdom.

“La nostra sfida è quella di connettere l’utente al mondo circostante, composto da sensori, servizi, oggetti e persone, aumentando la sua percezione attraverso una visualizzazione semplice e intuitiva. Tecnicamente si parla di ‘context computing’: nel nostro caso un insieme connesso di informazioni che convergono in un’interfaccia in realtà aumentata su un device smart, adattandosi alle esigenze dell’utente sensibilmente al contesto in cui si trova e viene utilizzato. L’utilizzo di queste soluzioni permette di
semplificare ogni tipo di processo, fornendo le informazioni giuste al momento più opportuno. Tutto viene interconnesso e ogni situazione e azione prevede una reazione. Nei processi del mondo industriale abbiamo
già sviluppato sistemi di Context Computing per Siemens e Abb, collaboriamo con gruppi internazionali quali Epson e Microsoft, solo per citarne alcuni. Continueremo ovviamente a sviluppare il mercato industriale e siamo entusiasti di poter ampliare la nostra competenza grazie alla creatività di una società specializzata e visionaria come Shockdom” commenta Mauro Rubin, fondatore e ceo di Joinpad.

Mauro Rubin