23 febbraio 2017 | 16:06

In programma dal 9 al 19 marzo il Salone dell’Auto di Ginevra. Ci aspettiamo 700mila visitatori, dice il presidente Turrettini. Il 50% del nostro pubblico ha meno di 35 anni; il 6,4% viene dall’Italia

“Tecnologia e design sono i due concetti chiave che caratterizzano al meglio il Salone dell’auto di Ginevra e che suscitano molto interesse da parte dei circa 700 mila visitatori che attendiamo”. Ad affermarlo Maurice Turrettini, presidente della manifestazione, giunta quest’anno all’87esima edizione. L’evento aprirà ufficialmente le sue porte al pubblico dal 9 al 19 marzo, ma la partenza ufficiale sarà il 6 marzo con l’assegnazione del premio ‘Car of the Year’.

Nelle due giornate successive, riservate alla stampa, si troveranno circa 900 modelli di auto, dei quali 148 sono in anteprima mondiale ed europea, proposti dai 180 espositori presenti.

Maurice Turrettini, presidente del Salone dell’Auto di Ginevra (foto Olycom)

“Il 6,4% dei visitatori complessivi del motor show provengono dall’Italia”, ha spiegato Turrettini durante la presentazione di oggi all’hotel Gallia di Milano, sottolineando come il dato tenda a crescere di anno in anno. “Al contrario di quanti pensano che la maggior parte dei frequentatori siano adulti, il 50% del nostro pubblico ha meno di 35 anni. E il 25% sono donne”, ha aggiunto, fornendo poi alcuni numeri di particolare interesse per gli espositori. “Il 20% di chi è stato intervistato ha detto di voler acquistare una macchina nuova nell’anno della loro visita, mentre il 24% dei visitatori ha ammesso di averlo pianificato per l’anno successivo”.

Nel 2017 per la prima volta sarà organizzata un’esposizione per i tecnici specializzati