Mercato

02 marzo 2017 | 12:54

Digital Magics punta sulla startup SpidWit, che sviluppa un’ app per gestire i social network e i loro contenuti

Digital Magics Palermo, sede siciliana dell’incubatore Digital Magics, lancia SpidWit (www.spidwit.com) startup di Catania che ha sviluppato un’applicazione web per facilitare la gestione delle pagine sui social network (Facebook, Twitter e LinkedIn) e dei loro contenuti.

Dino De Luca, co-fondatore e ceo di SpidWit

Come riporta la nota stampa, SpidWit si rivolge a professionisti, piccole e medie imprese, ma anche freelance e agenzie di digital marketing che possono realizzare con semplicità una strategia di comunicazione sui social media, permettendo di ottimizzare budget e tempo. La caratteristica unica di SpidWit è il motore semantico tecnologico proprietario, basato su algoritmi di ricerca intelligente. Supporta, infatti, l’intero ciclo di gestione dei social: dalla ricerca e creazione di contenuti, alla pubblicazione e raccolta delle metriche dei risultati.

Grazie a www.spidwit.com i social media manager possono scoprire ogni giorno contenuti tematici di qualità (notizie, foto, Gif, citazioni su specifici settori); creare e modificare immagini virali, grazie a un editor e programmarne la pubblicazione con semplicità.

Nei prossimi giorni SpidWit rilascerà l’Assistente Virtuale: un programma chatbot che semplifica la complessità dell’interazione sul web, utilizzando logiche di conversazione più familiari.
L’Assistente Virtuale di SpidWit comunica tramite la chat di Facebook e interagisce attivamente con gli utenti, consigliandoli e suggerendo contenuti per poi pubblicarli agli orari migliori, in pochi click. Digital Magics Palermo entra nel capitale sociale di SpidWit, con una quota del 9,3% della società (Digital Magics 4,65%; Factory Accademia 4,65%), e affianca la startup innovativa nello sviluppo strategico e tecnologico con i propri servizi di incubazione.

Il modello di business di SpidWit ha convinto anche Logos, società di consulenza aziendale per lo sviluppo di imprese guidata da Luigi Bruno, che ha acquisito il 5% del capitale sociale della startup innovativa digitale e altri business angel che hanno investito. SpidWit è stata fondata da Dino De Luca (ceo), 43 anni di Messina, e da Antonio Parlato (cto), 40 anni di Catania. Laureati in Informatica e in Ingegneria Informatica hanno lavorato per oltre 10 anni per la multinazionale finlandese Nokia e, dopo essere diventati amici, hanno deciso nel 2014 di lanciare SpidWit, che attualmente ha un team di altre 3 persone.

Dino De Luca ha dichiarato: “Siamo orgogliosi dell’ingresso di Digital Magics Palermo in SpidWit e di questo primo seed di investimenti: è solo il punto di partenza di un cammino che, partendo da un prodotto già sul mercato, ci porterà a rafforzare la nostra posizione. Ci sono importanti novità che stiamo per lanciare, in primis quella di un’assistente virtuale (un chatbot di Facebook) che prenderà per mano Pmi e social media manager, aiutandoli nell’esecuzione di una strategia editoriale. Potenzieremo anche le attività di marketing di SpidWit per raggiungere gli obiettivi di crescita che ci siamo prefissati insieme ai nostri partner”.

Alessandro Arnetta, Fondatore e ceo di Factory Accademia e Partner di Digital Magics Palermo, dichiara: “La professionalità e l’esperienza qualificata dei fondatori e la tecnologia, che sta alla base del modello di business di SpidWit, ci hanno convinto ad affiancare questa startup innovativa che entra nel nostro portfolio. Comunicare sui social network è una delle leve fondamentali per promuovere prodotti e servizi e, grazie alla piattaforma sviluppata da Dino e Antonio, è possibile avere degli strumenti davvero utili e semplici, come l’assistente virtuale, che sono in grado di ottimizzare costi e tempi delle imprese e delle agenzie di comunicazione e marketing”.