Ottimo inizio per Rai Pubblicità. A gennaio video e digital a +40%

I dati Fcp del mese di gennaio registrano un segno positivo del 3,6% sul totale mercato. Rai Pubblicità chiude il mese di gennaio con una crescita del 40%.
Come riporta il comunicato, qualità dei contenuti editoriali e ottimo posizionamento pubblicitario sono i driver principali che guidano il successo della concessionaria in questo primo mese del 2017.

Predominante senza dubbio il ruolo del video, il cui fatturato cresce anche qui del 40% rispetto al stesso periodo del 2016. RaiPlay si attesta tra i portali con la maggiore incidenza di tempo speso per utente su contenuto VOD.

Francesco Barbarani, direttore Radio e Web Rai Pubblicità

“Questa importante crescita a livello digital è una grande soddisfazione per la concessionaria e la dimostrazione che stiamo lavorando nella direzione giusta”, commenta Francesco Barbarani, direttore area Radio e Web di Rai Pubblicità- “Per la nuova piattaforma RaiPlay abbiamo pensato e realizzato una sales proposition che si fonda su tre pillar specifici: eccellenza di contenuti, bassissimo affollamento pubblicitario e certificazione vme di comScore. La grande qualità editoriale agisce da endorser per i valori del brand, mentre la posizione unica in preroll favorisce il ricordo spontaneo di marca, migliora i Kpi pubblicitari ed ha effetti positivi sulla user experience dell’utente. La certificazione di comScore rafforza invece il posizionamento di Rai Pubblicità sul mercato come operatore innovativo e trasparente, i cui indicatori di performance (viewability, engagement e traffico non umano) e pubblicitari hanno valori superiori alla media del mercato”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Nasce Kleisma, il Linkedin dei musicisti: “Il network gratuito per chi lavora con la musica”

Nasce l’edizione italiana di Inspiring Fifty che premia le donne leader nell’innovazione

Cairo lancia il settimanale ‘Enigmistica Mia’. Sono 16 le testate dell’editore