07 marzo 2017 | 16:38

BT Sport si aggiudica i diritti tv di Champions e Europa League per il Regno Unito per il triennio 2018-2021 con un accordo da 1,2 miliardi di sterline

BT Sport punta ancora su Champions ed Europa League e, con un investimento da 1,2 miliardi di sterline, pari a 1,3 miliardi di euro, si è assicurata i diritti tv nel Regno Unito delle due competizioni europee per club, per il triennio 2018-2021, superando ancora la concorrenza di Sky Uk. Di proprietà del più grande operatore di tlc inglese, la compagnia già nel 2015 aveva ottenuto l’esclusiva delle due manifestazioni con un accordo da 897 milioni di sterline.

Il trionfo del Real Madrid nella finale di Champions a Milano (foto Olycom)

A partire dalla stagione 2018 la Champions League avrà un nuovo format, con la partecipazione di quattro squadre provenienti dai principali campionati europei (Inghilterra, Spagna, Italia e Germania), e un nuovo calendario, con i match suddivisi in due fasce orarie, alle 19 che alle 21. Tutte modifiche, come ricordava anche qualche settimana fa il ‘Corriere della Sera’, la Uefa spera di monetizzare con un aumento del 30% nelle offerte. E visto il risultato del nuovo accordo con Bt Sports – che sottolinea il Daily Mail supera del 32% l’offerta del triennio precedente – sembra averci visto giusto.