07 marzo 2017 | 18:29

Nella nuova stagione dei motori su Sky Sport tante novità e conferma dei programmi di punta. Obiettivo crescita in doppia cifra per la raccolta grazie anche alla pubblicità sulla app. Debutta Vera Spadini in Moto Gp. Un drone per le riprese aeree

di Matteo Rigamonti – Stessa squadra per raccontare una stagione di motori ricca di novità. Con l’obiettivo di crescere in doppia cifra in termini di raccolta pubblicitaria rispetto al 2016. Presentato questa mattina all’Alcatraz a Milano il palinsesto di Sky Sport MotoGp e Formula 1, i due canali di Sky Sport interamente dedicati alle massime competizioni a due e quattro ruote. Presenti, oltre ai conduttori, Jacques Raynaud Executive Vice President Sport Channels & Advertising Sky Italia, e Daniele Ottier, direttore di Sky Media.

Jacques Raynaud Executive Vice President Sport Channels & Advertising Sky Italia (foto: Primaonline.it)

Un garage virtuale per svelare i segreti delle monoposto più famose del mondo e un drone per filmare dall’alto i centauri della classe regina sono le principali novità del 2017. Insieme a mosaici interattivi sempre più ricchi di contenuti e all’arrivo di Vera Spadini al fianco di Guido Meda, vicedirettore di Sky Sport con la responsabilità della redazione motori.

Vera Spadini (Foto: Primaonline.it)

L’obiettivo per il 2017 è incrementare la raccolta pubblicitaria sui motori del 15%. Un risultato che potrà essere raggiunto grazie anche al contributo della raccolta sull’app di Sky Sport, che comincerà a partire dalla prossima settimana, come ha confidato Daniele Ottier, direttore di Sky Media, a margine della presentazione.

L’asticella è stata alzata, ha spiegato Ottier, anche per via delle molte novità che interessano le due discipline sportive motoristiche più popolari al mondo. In Moto Gp, infatti, c’è attesa per il debutto di Lorenzo in sella alla Ducati e di Viñales in Yamaha al fianco del veterano Valentino Rossi, sempre alla caccia del decimo titolo. Mentre in Formula Uno a tenere banco sono soprattutto le novità tecniche delle monoposto nella speranza che possano portare più spettacolo. Come peraltro desidera la nuova proprietà del circus delle ruote scoperte.

La copertura sarà pressoché assoluta ed esaustiva con tutti i 38 GP in diretta, 21 esclusive (11 su 20 in F1 e 10 su 18 in MotoGP) e oltre 1000 ore di live, immagini in HD, cronache e approfondimenti. A partire dal primo doppio appuntamento del 26 marzo, con il Qatar per la MotoGp e l’Australia per la Formula 1. Otto gran premi della Moto Gp saranno trasmessi in diretta in chiaro su Tv8.

 

Riconfermati volti e palinsesti del 2016 con qualche novità. Con il Virtual garage ideato da Fabiano Vandone, Guido Meda per la Moto Gp e Carlo Vanzini per la Formula 1 introdurranno i gran premi anticipando temi tecnici e statistici del weekend di gara. In circa due minuti, infatti, sarà possibile descrivere, attraverso l’interazione con le immagini 3D, tutte le informazioni sul Gran Premio.

Guido Meda (Foto: Primaonline.it)

Riprese aeree, inoltre, per la Moto Gp che grazie alla Dorna ha la possibilità di trasmettere panoramiche della pista dall’alto con un nuovo Sky Drone e una telecamera dedicata.

Riconfermate ma aggiornate le tecnologie dello Sky Touch (il touchscreen con cui Mauro Sanchini analizza e confronta la tecnica di guida dei piloti), il Ghost che sovrappone le traiettorie delle moto e lo Sky Pad per la F1.

A fianco di Carlo Vanzini per la Formula 1 ci sono sempre gli ex piloti Marc Gené per il commento tecnico e dal paddock Jacques Villeneuve – che quest’anno festeggia i vent’anni dal successo mondiale contro Schumacher – insieme ai soliti Federica Masolin e Davide Valsecchi. Poi Matteo Bobbi, Mara Sangiorgio e Fabio Tavelli, che guiderà Race Anatomy F1. E i 50 appuntamenti diretti da Marta Abiye e Fabiano Vandone con High Tech. Sul 2017 la programmazione prevede un ricco palinsesto a partire dal format I Signori della F1.

Da sinistra: Davide Valsecchi, Carlo Vanzini, Federica Masolin e Jacques Villeneuve (Foto: Primaonline.it)

Nella squadra della Moto Gp entra Vera Spadini – mentre ha lasciato Irene Saderini – per condurre gli appuntamenti live dal paddock e gli studi itineranti sui circuiti europei. Si ricompone in telecronaca la coppia Meda-Sanchini, che continuerà a raccontare anche il campionato di Moto3 con Zoran Filicic. In Moto2, accanto a Filicic confermato l’ex pilota e campione del mondo Roberto Locatelli. Dal box Sandro Donato Grosso e Marco Selvetti, mentre Paolo Beltramo curerà la rubrica dedicata ai grandi della top class.

Profondo il palinsesto della Moto Gp con, tra gli altri, Race Anatomy e Davide Camicioli, Top Riders, Storie di GP, #UltimoGiro e Zona Rossa.

Grazie a un accordo con Dorna, nel corso della stagione Loris Capirossi realizzerà 4 “Capigiri” con le moto di 4 team di MotoGP.

Durante la presentazione il saluto in collegamento dai test di Montmelò in Spagna dell’asso della Ferrari, Sebastian Vettel, che ha detto: “non sappiamo a che punto siamo, ma è bello avere tanti tifosi dalla nostra parte”.

Un contributo a sorpresa è arrivato anche dal volto di Sky Calcio Alessandro Bonan, giornalista appassionato di musica, che ha scritto e interpretato la sigla per la Moto Gp “Mi chiederai di più”.

Alessandro Bonan canta la sigla della Moto Gp (Foto: Primaonline.it)

Vicino di scrivania di Meda, Bonan ha accettato l’insolita richiesta del collega per rafforzare il clima da musica rock con cui Sky Italia ha voluto salutare la nuova stagione di motori all’insegna del claim “Motor Revolution 2017″.

I volti Sky della redazione motori hanno alzato l’asticella anche per lo Sky Racing Team VR46 nel 2017: l’obiettivo deve essere quello di vincere il mondiale.

Sulla piattaforma Sky sarà possibile seguire anche i campionati più importanti del motorsport: GP2, GP3, Porsche SuperCup, IndyCar americana in esclusiva, CIV e CEV e Mondiale Wrc di Rally su Fox Sports HD. E ancora Superbike, Mondiale Motocross, 24ore di Le Mans e FIA World Touring Car Championship sui canali Eurosport HD.

K-Way firma le divise di Sky Sport F1 e MotoGp.